Una stanza tutta per sè: l’iniziativa dedicata alle donne vittime di violenza a Lodi

I militari in borghese le accoglieranno all'interno di un ambiente meno grigio del solito dotato inoltre di sistemi di audio-video registrazione fissi e mobili.

Una stanza tutta per sè: l’iniziativa dedicata alle donne vittime di violenza a Lodi
Cronaca Lodi, 30 Marzo 2019 ore 13:54

Una stanza tutta per sè: è quella che ha realizzato il club Soroptimist di Lodi all’interno della caserma dei carabinieri in via San Giacomo a Lodi inaugurata questa mattina, 30 marzo 2019.

Una stanza tutta per sè

Si tratta di una stanza dedicata esclusivamente alle donne che devono segnalare o denunciare violenze di genere nei loro confronti. Qui i militari in borghese le accoglieranno all’interno di un ambiente meno grigio del solito dotato inoltre di sistemi di audio-video registrazione fissi e mobili. Al taglio del nastro erano presenti, tra gli altri, la vicepresidente nazionale di Soroptimist, Paola Pizzaferri, Silvia Scavuzzo, presidente Soroptomist Lodi, il tenente colonnello Vittorio Carrara, comandante comando provinciale dei carabinieri di Lodi, il sindaco Sara Casanova e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Guido Guidesi.

On. Guidesi

“Oggi non potevo mancare all’inaugurazione dell’aula perché si tratta di un segno pratico e tangibile per affrontare un problema purtroppo molto diffuso – ha affermato l’onorevole della Lega -. É un esempio concreto della sinergia positiva che si crea nel Lodigiano quando la società civile e le istruzioni si mettono insieme per il bene della comunità e del territorio”.

LEGGI ANCHE: La terra ha sete, allarme siccità nella Bassa

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli