Menu
Cerca
Posizionato nel foyer

Un nuovo defibrillatore per la Biblioteca Laudense, donato dal Rotary Club Lodi

La donazione consentirà di dotare un luogo pubblico molto fruito dagli utenti di un fondamentale presidio salvavita.

Un nuovo defibrillatore per la Biblioteca Laudense, donato dal Rotary Club Lodi
Cronaca Lodi, 04 Marzo 2021 ore 11:19

Un nuovo defibrillatore per la Biblioteca Laudense, donato dal Rotary Club Lodi: la consegna è avvenuta nella mattinata di martedì 2 marzo 2021.

Un nuovo defibrillatore per la Biblioteca Laudense

Il presidente del Rotary Club Lodi Gino Biasini ha consegnato nella mattinata del 2 marzo 2021 al Sindaco Sara Casanova un nuovo defibrillatore, per l’impiego a servizio della Biblioteca Laudense.

La donazione, avvenuta nell’ambito del “Progetto vita”, promosso dall’associazione Roberto Malusardi Onlus – Amici del Cuore, alla presenza del presidente dott. Mario Orlandi, consentirà di dotare un luogo pubblico molto fruito dagli utenti di un fondamentale presidio salvavita che si aggiunge a quello già installato presso i locali del Teatro alle Vigne, anche in questo grazie alla generosità del Rotary Club Lodi.

“Un ringraziamento sentito al Rotary Club Lodi e in particolare al presidente Biasini che ci ha fatto omaggio di questo dispositivo il cui utilizzo tempestivo è indispensabile in caso di malore – ha dichiarato il Sindaco Casanova -. Il Comune di Lodi collabora proficuamente da ormai due anni con l’associazione Roberto Malusardi Onlus – Amici del Cuore per implementare la rete di presidi salva-vita in città. Anche la Polizia locale di Lodi è stata dotata di questa strumentazione ed ha già effettuato circa 25 interventi di soccorso solo nel 2020”.

A Lodi presenti 87 presidi salvavita

Il dott. Orlandi ha ricordato che in città sono presenti ben 87 presidi salva-vita e che 800 cittadini sono stati formati al loro utilizzo.

L’assessore alla Cultura Lorenzo Maggi ha quindi aggiunto:

“Nell’associarmi ai ringraziamenti del Sindaco, desidero sottolineare ulteriormente il contributo in termini di sicurezza che questo defibrillatore assicurerà ai fruitori di un luogo molto amato e frequentato della nostra città, oltre che ai dipendenti dei servizi bibliotecari. Un’iniziativa che testimonia la sensibilità verso i luoghi della cultura che in questa particolare fase stanno soffrendo per le restrizioni imposte dalle normative anti-Covid, ma che auspichiamo possano presto tornare alla piena funzionalità”.

Il nuovo apparecchio sarà posizionato nel foyer della biblioteca, facilmente accessibile dal personale e dall’utenza della biblioteca e della Sala Granata, in caso di conferenze ed eventi.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli