Cronaca
In autostrada

Trasporto di animali vivi con temperature interne di 40°C: il video shock

I suini sono stati trasportati nel camion per oltre 8 ore sotto il sole cocente e senza la somministrazione dell'acqua

Cronaca Lodi, 21 Luglio 2022 ore 12:32

Gli investigatori di Essere Animali hanno svolto dei controlli a tappeto filmando camion che sostano sotto il sole con all’interno suini in affanno. Sono immagini drammatiche ma che incredibilmente non configurano nessuna violazione di legge.

 

I controlli di Essere Animali e le temperature invivibili dei camion

In questi giorni di caldo estremo, l’organizzazione Essere Animali, ha effettuato un’attività di controllo lungo l’autostrada A1 tra Lodi e Bologna per documentare le condizioni degli animali trasportati a fini alimentari.

Gli operatori hanno intercettato alcuni camion adibiti al trasporto di animali vivi e li hanno seguiti fino all’arrivo nello stabilimento di macellazione. Le temperature sono state rilevate attraverso l’utilizzo di una pistola termica, con la quale è stato possibile appurare l’esatta temperatura all’interno del vano del camion in cui venivano trasportati gli animali.

“Abbiamo documentato camion che hanno viaggiato con temperatura esterna di 36°-38°C gradi e che, arrivati al macello, hanno sostato 30 minuti sotto il sole prima di scaricare gli animali. In questi casi, è stato possibile verificare come i maiali fossero costretti a restare nel camion con temperature interne oltre i 40°C” sostiene Simone Montuschi, presidente di Essere Animali.

Ecco le foto  che rappresentano i maltrattamenti:

trasporto-animali-alte temperature8_essere animali
Foto 1 di 8
trasporto-animali-alte temperature_essere animali
Foto 2 di 8
trasporto-animali-alte temperature2_essere animali
Foto 3 di 8
trasporto-animali-alte temperature4_essere animali
Foto 4 di 8
trasporto-animali-alte temperature7_essere animali
Foto 5 di 8
trasporto-animali-alte temperature9_essere animali
Foto 6 di 8
trasporto-animali-alte temperature12_essere animali
Foto 7 di 8
trasporto-animali-alte temperature13_essere animali
Foto 8 di 8

 

La denuncia del presidente dell'associazione Montuschi

“Purtroppo, le norme attuali non prevedono limiti di temperatura interna o esterna al veicolo per i trasporti con durata uguale o inferiore alle 8 ore  - continua Montuschi -  La mancanza di parametri oggettivi di riferimento crea quindi una vasta zona grigia non regolamentata, che di fatto non permette di intervenire in modo appropriato quando il benessere degli animali non è rispettato”.

Il presidente di Essere Animali Simone Montuschi
Il presidente di Essere Animali Simone Montuschi

L'organizzazione ha iniziato la sua lotta perché l’Unione europea e il Governo italiano mettano in atto politiche di maggiore tutela degli animali durante il trasporto.

Le lamentele dell'eurodeputata Eleonora Evi

L’eurodeputata Eleonora Evi afferma: “Le condizioni di trasporto sono agghiaccianti e portano alla luce un fenomeno del tutto ignorato dal nostro paese che non figura tra i tredici stati che si sono espressi in favore di una revisione del regolamento sul trasporto degli animali vivi, che dovrebbe essere presentata dalla Commissione europea nel 2023. L’Italia mostra ancora una volta una totale indifferenza verso il benessere degli animali e al contrario un supporto incondizionato a un sistema alimentare basato sul profitto a tutti i costi e su pratiche di allevamento intensivo che distruggono foreste, inquinano suolo e acqua”

L'eurodeputata Eleonora Evi
L'eurodeputata Eleonora Evi

Il Regolamento N.1/2005 sulla protezione degli animali

Il Regolamento N.1/2005 sulla protezione degli animali si limita a dare disposizioni solo per i viaggi superiori alle 8-12 ore. In questo caso i sistemi di ventilazione sui mezzi di trasporto su strada devono essere costruiti in modo tale che in qualsiasi momento del viaggio possano mantenere una temperatura compresa tra i 5°C ed i 30°C all'interno del veicolo.

Tra il dire e il fare

Il Ministero della Salute in una nota emanata a inizio giugno e diretta alla Direzione della Polizia Stradale e alle associazioni di categoria degli autotrasportatori e dei veterinari richiede che i trasporti di animali vivi non vengano effettuati con temperatura atmosferica superiore ai 30 gradi alla partenza o durante il tragitto.

Tuttavia, la realtà documentata dagli investigatori di Essere Animali dimostra che queste disposizioni non sono efficaci in pratica.

Le richieste di Essere Animali al governo

Con la campagna No Animal Left Behind, sostenuta da decine di ONG di tutta Europa, Essere Animali chiede che sia vietato il trasporto di animali vivi su lunghe distanze (superiori alle 8 ore), che sia introdotto un intervallo di temperatura esterna tra i 5° e i 25° al di fuori del quale ogni trasporto sia vietato.

La campagna No Animal Left Behind
Il logo della campagna No Animal Left Behind

Inoltre l'organizzazione chiede che siano definiti chiaramente alcuni parametri fondamentali, come le condizioni per l’idoneità al trasporto degli animali, nonché la disponibilità di spazio e la modalità di somministrazione dell’acqua.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter