Cronaca
Lodi

Stalking e danneggiamenti all'ex moglie: un 53enne finisce ai domiciliari

Provvedimenti anche per un 46enne e una 60enne che perseguitava il vicino di casa

Stalking e danneggiamenti all'ex moglie: un 53enne finisce ai domiciliari
Cronaca Lodi, 05 Ottobre 2022 ore 12:30

Non cessano le attività della Questura nei confronti del fenomeno della violenza di genere, con due provvedimenti di ammonimento e una misura degli arresti domiciliari.

Stalkerizza e pedina la ex

Nell'attività volta al contrasto del fenomeno della violenza di genere, il questore di Lodi ha emesso due provvedimenti di ammonimento per stalking.

Il primo ammonimento è stato emanato nei confronti di un 46enne residente in provincia di Lodi resosi responsabile di una serie di atti persecutori perpetrati ai danni dell'ex fidanzata e consistiti in ripetute telefonate, incursioni sul posto di lavoro, diffamazione e pedinamenti nel tentativo di riallacciare i rapporti con la donna.

La lunga serie di atti persecutori è scattata dal termine della relazione sentimentale avvenuto nello scorso mese di luglio.

Una 60enne perseguita il vicino di casa

L'altro provvedimento di ammonimento per stalking è stato emanato dalla Questura nei confronti di una sessantenne residente in città responsabile di atti persecutori perpetrati nei confronti di un vicino di casa consistiti in tentativi ossessivi di controllo, appostamenti e ingerenze continue nella vita privata.

Stalking e danneggiamenti all'ex moglie: finisce ai domiciliari

Personale della Squadra Mobile ha altresì proceduto all'esecuzione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal gup presso il Tribunale di Lodi a carico di un 53enne italiano su cui già gravava un divieto di avvicinamento alla ex moglie: proprio la ripetuta violazione di questa misura, aggravata dalle continue minacce a lei rivolte (per il tramite di persone a lei vicine) nonché il danneggiamento della sua auto parcheggiata, hanno indotto il giudice ad inasprire il provvedimento.

L'uomo, residente in altra provincia, è stato rintracciato da personale della Mobile nei pressi di Lodi e condotto presso la sua abitazione, ove dovrà permanere con il braccialetto elettronico e con il divieto di comunicare con persone diverse dai suoi attuali conviventi.

Seguici sui nostri canali