Cronaca
Trovato anche con ascia e coltello

Spaccia fuori dal PalaCastellotti durante la festa di Halloween: arrestato 27enne

Il giovane una volta scoperto, ha tentato di scappare e ha aggredito i carabinieri.

Spaccia fuori dal PalaCastellotti durante la festa di Halloween: arrestato 27enne
Cronaca Lodi, 01 Novembre 2021 ore 15:13

Deteneva stupefacente ai fini di spaccio, tenta di scappare ed aggredisce i carabinieri. Giovane arrestato all’esterno del PalaCastellotti durante la festa di halloween.

Spaccia fuori dal PalaCastellotti: arrestato 27enne

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Lodi, nel corso di servizi mirati a fronteggiare la sicurezza pubblica in occasione dei festeggiamenti per la notte di Halloween, procedevano al controllo nel parcheggio antistante al palazzetto dello sport di Lodi, dove all’interno si svolgeva una festa mascherata a tema, di un giovane 27enne di Lodi che veniva trovato in possesso di circa 20 grammi di marijuana suddivisa in diversi involucri nonché di un bilancino di precisione e della somma in contanti di circa 500 € suddivisa in banconote di piccolo taglio.

Il giovane veniva controllato all’interno della propria autovettura nel parcheggio del Palacastellotti, dove si stava svolgendo una festa di Halloween che ha richiamato molti giovani, in atteggiamenti e comportamenti sospetti che inducevano i carabinieri a procedere al controllo.

Tenta la fuga e aggredisce i carabinieri

Al momento del controllo il giovane tentava una fuga ma veniva poco dopo fermato e nel tentativo di divincolarsi colpiva i carabinieri che lo avevano bloccato. Le perquisizioni sulla persona, sul veicolo e successivamente presso la sua abitazione permettevano di recuperare lo stupefacente. All’interno dell’autovettura veniva trovata anche un’ascia ed un coltello per il quale il giovane non sapeva giustificarne il porto.

Anche denunciato

Tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale, il 27enne (A.R. le sue iniziali) è stato denunciato anche per porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

Posto agli arresti presso la propria abitazione, il giovane è a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per processo per direttissima.