Cronaca
Tavazzano con Villavesco

Seqrestati 322 grammi di droga, spacciatori trovati anche con la pericolosissima "shaboo" 

Sono state effettuate due perquisizioni che hanno portato a un grande sequestro.

Seqrestati 322 grammi di droga, spacciatori trovati anche con la pericolosissima "shaboo" 
Cronaca Lodi, 22 Marzo 2021 ore 14:53

Lotta allo spaccio degli stupefacenti, sequestrata anche la pericolosa "Shaboo".

Effettuate perquisizioni domiciliari

Nella serata di venerdì 19 marzo 2021, i Carabinieri della Stazione di Tavazzano con Villavesco, al termine di una accurata attività informativa, hanno eseguito, d’iniziativa, due distinte perquisizioni in casa di soggetti ritenuti potenziali spacciatori di stupefacenti, dove grazie anche al contributo dell’unità cinofila dei carabinieri di Casatenovo, intervenuti con i cani “Harry” e “Rakki”, due veterani nella ricerca di droga, i carabinieri hanno visto premiare la loro certosina attività, sicuri della bontà delle informazioni acquisite.

19enne trovato con 42 grami di droga

Difatti, recatisi dapprima a casa di T.M., 19enne di Mulazzano, i militari hanno sequestrato 14 grammi di marijuana e 28 grammi di hashish, oltre al bilancino elettronico di precisione, rinvenuto grazie all’infallibile fiuto dei cani accuratamente occultato nella parte posteriore di un cassetto della cucina, raccolto in un busta e pronto per essere rimesso sul mercato illecito.

Fratelli spacciatori con 280 grammi di droga, 4 della pericolosissima shaboo

Il fiuto di “HARRY” e “RAKKI” è risultato determinante anche nel corso della seconda perquisizione eseguita nella casa e nelle pertinenze di essa che i fratelli I.D. e I.F.M., rispettivamente di 20 e 22 anni, condividono a Mulazzano, tant’è che in un intercapedine del box, precisamente nella parte retrostante un tubo passante, i carabinieri hanno rinvenuto 113 grammi di marijuana, 161 grammi di hashish, due grammi di cocaina e 4 grammi di “shaboo”, oltre all’immancabile bilancino elettronico di precisione. Fa notizia, in questo caso, il ritrovamento della “shaboo”, una pericolosissima droga creata da alcuni chimici giapponesi nel lontano 1800 in un laboratorio clandestino del loro paese. La particolare droga, diffusa dapprima in Tailandia e poi, tramite immigrati, considerati i primi veri “corrieri”, trasportata nel nostro paese, è sintetica ed enormemente pericolosa per la salute, tanto che può provocare convulsioni, atteggiamenti violenti e totale insonnia, oltre a perdita di appetito, denti e capelli e, in alcuni casi, per fortuna molto pochi, addirittura la deformazione del viso.

Denunciati i tre spacciatori

I tre soggetti sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Lodi, a cui sarà a breve rimesso tutto lo stupefacente ed il materiale sequestrato.