A Lodi

Se sei vittima di violenza o stalking rivolgiti in farmacia: l’iniziativa lodigiana di aiuto

Il progetto per ottenere supporto e essere messe in contatto con la Rete territoriale antiviolenza.

Se sei vittima di violenza o stalking rivolgiti in farmacia: l’iniziativa lodigiana di aiuto
Lodi, 28 Giugno 2020 ore 10:06

Il Comune di Lodi, in collaborazione con Azienda socio sanitaria territoriale di Lodi, l’Azienda Farmacie Comunali e Il Centro antiviolenza “La Metà di Niente”, intende potenziare l’informazione rivolta alle donne vittime di violenza e stalking, fenomeni che nell’attuale fase di emergenza sanitaria risultano acutizzati dai lunghi periodi di convivenza forzata che limitano la possibilità delle donne di chiedere aiuto.

Farmacia luogo sicuro

Grazie a questa iniziativa, le vittime di abusi potranno rivolgersi anche alle farmacie per ottenere supporto e essere messe in contatto con la Rete territoriale antiviolenza, agevolate dalla diffusione capillare sul territorio degli esercizi e dalla competenza e disponibilità al dialogo dei farmacisti che operano abitualmente con soggetti fragili e vulnerabili.

Contatti utili per chiedere aiuto

Le slide che vengono di seguito proposte riportano i contatti utili a cui le donne vittime di violenza possono rivolgersi sul territorio e a livello nazionali, le modalità con cui si configurano le potenziali situazioni di rischio e i consigli sui comportamenti da tenere quando si ha necessità di chiedere aiuto.

4 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia