Grazie Gino

Sabato 19 appuntamento per omaggiare Gino Cassinelli, ucciso dal Covid a marzo

A causa della pandemia Gino non ha mai ricevuto il saluto che merita.

Sabato 19 appuntamento per omaggiare Gino Cassinelli, ucciso dal Covid a marzo
Lodi, 18 Settembre 2020 ore 11:40

Era la fine di Marzo, nel bel mezzo del dramma causato dalla pandemia: in quei drammatici giorni il Covid si è portato via anche Gino Cassinelli, conosciuto da tutti in città grazie alla sua importante opera di volontariato e alla sua attività nelle diverse iniziative cittadine: era il fondatore dell‘associazione Nüm del burgh cun quei de la madalena.

Uniti per salutare Gino

Ora, a distanza di mesi, quando le acque sono meno torbide e c’è più tranquillità nel poter commemorare insieme questo grande uomo, l’associazione fondata da Gino e la sua famiglia hanno organizzato un evento per salutarlo come merita.

“Gino ci ha lasciati il 30 marzo di quest’anno.
Il Coronavirus, che ce l’ha strappato, ci ha impedito fino ad oggi di salutarlo insieme.
Siamo certi che, se fosse qui, ci chiederebbe di pensare a lui mettendo da parte lacrime e tristezza ma dedicandogli sorrisi ed energia, quella stessa energia che è riuscito sempre a infondere e diffondere intorno a sé con ogni iniziativa o progetto che ha messo in piedi. Come facesse a generarne così tanta, rimane per tutti un mistero. Forse la risposta sta nel “coraggio, estro, fantasia, tant cervel e un gran cor” che ha sempre miscelato a dovere nella sua personalissima, inimitabile, ricetta di ludesan cresciuto tra l’Ada e il Burg.
Vi aspettiamo il 19 settembre, per un omaggio a Ginovun de num.”
Gino
LEGGI ANCHE: Addio a Gino Cassinelli, fondatore di Nüm del burgh

 

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia