Cronaca
Lodi

Rissa tra giovani in Corso Umberto: cinque di loro non potranno più avvicinarsi al centro storico

Nel caso violassero i divieti è prevista la reclusione da 6 mesi a due anni e la multa di Euro da 8.000,00 a 20.000,00.

Rissa tra giovani in Corso Umberto: cinque di loro non potranno più avvicinarsi al centro storico
Cronaca Lodi, 10 Febbraio 2022 ore 14:41

Giro di vite del Questore nei confronti delle persone pericolose per l'ordine e la sicurezza pubblica.

L'attività della Questura di Lodi

Negli ultimi giorni, la Divisione Anticrimine della Questura di Lodi, sempre impegnata nel costante monitoraggio dei fenomeni che minano la pacifica convivenza dei cittadini e pregiudicano l’ordine e la sicurezza pubblica nell’intera provincia, a seguito di particolareggiati approfondimenti, ha emesso 11 misure di prevenzione personali.

Il Questore di Lodi ha emesso cinque Daspo urbano (detti Daspo Willy) per 4 ragazzi ed una
ragazza, di età compresa tra i 21 e i 29 anni, tutti residenti a Lodi, che nella notte del 29
gennaio 2022 si sono resi responsabili di una rissa in Corso Umberto nelle adiacenze di un bar del centro di questo capoluogo.

Rissa sedata dalla Polizia

Quella sera la rissa era stata sedata grazie all’intervento delle pattuglie della Polizia di Stato e dei Carabinieri, cui è seguita una denuncia alla Procura della Repubblica per i reati di rissa, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Il Questore, nell’adottare i provvedimenti, ha tenuto conto del “contributo” fornito dai presenti nella rissa, emettendo divieti di accedere e stazionare all’interno e nelle immediate vicinanze degli esercizi che somministrano alimenti e bevande presenti nel centro storico di Lodi da sei mesi ai due anni. Nel caso violassero i divieti è prevista la reclusione da 6 mesi a due anni e la multa di Euro da 8.000,00 a 20.000,00.

Seguici sui nostri canali