Rapita dal padre in Siria e poi liberata. Ci risiamo: stavolta l’ha presa direttamente a scuola

E' caccia all'uomo: controlli nelle stazioni e negli aeroporti.

Rapita dal padre in Siria e poi liberata. Ci risiamo: stavolta l’ha presa direttamente a scuola
Alto Lodigiano, 21 Dicembre 2019 ore 10:27

Ha dell’incredibile quanto accaduto in una scuola nel centro di Milano, in zona Porta Romana. Un padre s’è presentato a prendere la figlia al primo anno delle medie. Tutto normale, apparentemente. E invece no, perché quello stesso uomo aveva fatto altrettanto tre anni prima, salvo poi sparire per tre anni con la ragazzina in Siria, salvata dal rapimento solo grazie a una articolata operazione di Polizia. L’11enne era appena tornata a Milano il 28 novembre scorso per la gioia di tutti e invece a nemmeno un mese di distanza è stata sequestrata di nuovo: davvero incredibile.

Rapita dal padre: è successo di nuovo

Ora il dubbio da appurare è se per caso il Tribunale avesse omesso di comunicare lo stato dell’arte alla scuola. Altrimenti c’è poco da girarci intorno: si è trattato di un errore madornale. E ora tocca provare a correre i ripari, con controlli che la Polizia ha fatto scattare in stazioni e aeroporti, anche perché pare che il padre rapitore si sia presentato fuori dalla classe già bell’e pronto con due valigione in mano, si presume proprio per cercare di tornare in Siria. E’ caccia a Maher Balle, insomma, mentre nella disperazione è tornata la madre Mariana Veintimilla, 53 anni, originaria dell’Ecuador.

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia