Il ferito finì in ospedale

Rapina a Mulazzano, negoziante sparò a malvivente: arrestato un complice

Una vicenda avvenuta lo scorso mese di marzo presso una rivendita al dettaglio di formaggi.

Rapina a Mulazzano, negoziante sparò a malvivente: arrestato un complice
Alto Lodigiano, 16 Luglio 2020 ore 15:05

Avevano rapinato a Mulazzano una rivendita al dettaglio di formaggi: i carabinieri arrestano uno dei complici del malvivente colpito da un proiettile sparato dal negoziante.

Rapina a Mulazzano, arrestato un complice

Nella mattinata del 15 luglio 2020 nell’ambito dell’attività di indagine sviluppata a seguito della rapina perpetrata il 7 marzo 2020 a Mulazzano, condotta dai Carabinieri del Comando Provinciale di Lodi e coordinata dalla Procura di Lodi, è stata data esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misura cautelare personale, nei confronti di M.F. classe 1987, rumeno pluripregiudicato, per il reato di concorso in rapina aggravata.

Le indagini

L’attività investigativa è iniziata la sera stessa di sabato 7 marzo 2020 allorquando a Mulazzano, alle porte di Lodi, è avvenuta una rapina ai danni di una rivendita al dettaglio di formaggi e salumi con conseguente reazione del titolare della stessa che sparò ai malviventi ferendone uno. Le immediate indagini scaturite portarono al fermo poche ore dopo a Milano di I.M.A. rumeno classe 1998, pluripregiudicato, che si era portato presso un nosocomio cittadino per farsi curare.

La successiva attività di ricostruzione dei contatti dello straniero già fermato hanno permesso di individuare proprio nell’odierno destinatario della misura coercitiva uno dei soggetti che partecipò alla rapina del marzo 2020 e che subito dopo la stessa aveva portato in ospedale a Milano proprio I.M.A.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia