Castiglione d'Adda

Ragazzino di 16 anni minaccia e rapina due coetanei, denunciato

Le indagini hanno potuto appurare che si è trattata di un'azione isolata non riconducibile a gruppi organizzati di ragazzi dediti alla commissione di reati.

Ragazzino di 16 anni minaccia e rapina due coetanei, denunciato
Cronaca Lodi, 23 Agosto 2021 ore 11:00

Denunciato un minorenne autore di rapina e tentato furto a Castiglione d’Adda.

Denunciato 16enne

Sabato 21 agosto 2021, a conclusione di immediati accertamenti, a seguito di denuncia resa da due minorenni, un sedicenne, di Gombito (CR) ed un quattordicenne, di Rubbiano (CR), personale della dipendente stazione carabinieri di Castiglione d’Adda ha denunciato in stato di libertà alla competente autorità giudiziaria per i reati di rapina e tentato furto un minorenne di 16 anni residente a Castiglione d'Adda.

L'aggressione

Quest’ultimo, venerdì 20 agosto 2021, alle ore 22.30 circa, in piazza Fellini sempre a Castiglione d’Adda, ha avvicinato il sedicenne di Gombito facendosi consegnare, previa minacce e percosse, il contante che teneva in tasca pari a 40 euro.

Subito dopo si è avvicinato al quattordicenne, che si trovava nei pressi, cercando di sfilargli la collana metallica che portava al collo, senza però riuscirci per l’immediata reazione della vittima. Successivamente, con manovra repentina, ha sottratto dalla tasca del pantalone sempre dello stesso quattordicenne il telefonino di marca iPhone che però ha subito restituito poco dopo in cambio di 10 euro offerti dalla stessa vittima. Nessuna delle vittime ha riportato lesioni.

La perquisizione

La successiva e tempestiva perquisizione locale eseguita presso l’abitazione dell’indagato da parte dei carabinieri della stazione di Castiglione d’Adda, delegata oralmente dall’Autorità Giudiziaria competente, ha permesso di rinvenire e sequestrare gli indumenti che il medesimo indossava al momento dell’azione delittuosa.

Le indagini hanno potuto appurare che si è trattata di un'azione isolata da parte del minorenne non riconducibile a gruppi organizzati di ragazzi dediti alla commissione di reati.

(Foto di copertina: immagine di archivio)