Menu
Cerca

“Psicosi” da Coronavirus anche a Lodi: nelle farmacie le mascherine vanno a ruba

Farmacie lodigiane assediate da cittadini terrorizzati di ammalarsi.

“Psicosi” da Coronavirus anche a Lodi: nelle farmacie le mascherine vanno a ruba
Lodi, 03 Febbraio 2020 ore 11:32

Anche a Lodi c’è la paura del contagio, anche a Lodi ci si mette ai riparti per non prendere il virus, anche qui il filo di febbre in più desta agitazione e paura. Il Coronavirus negli ultimi giorni, nonostante a Lodi non siano ancora stati riscontrati casi o presunti casi di infetti, sta creando grande paura.

Farmacie sotto assedio

A Lodi le farmacie sono letteralmente assediate: alcune hanno già terminato tutte le mascherine in loro possesso e attendono la rifornitura. Tutti i farmacisti hanno riscontrato la paura dei cittadini di essere contagiati (da chi?) e di ammalarsi, e la loro volontà a prevenire il contagio anche con l’ausilio di questi strumenti per proteggere le cavità orali.

Le farmacie comunali lodigiane ci hanno confermato il fenomeno dell’ampia richiesta di mascherine, che li sta mettendo in difficoltà.

Un fenomeno nazionale

Un problema, quello dell’ampissima richiesta e della scarsità delle risorse disponibili, che dovrà essere affrontato da tutte le farmacie italiane e che dovrà essere risolto dai produttori. Situazioni simili sono state riscontrate in tutto il territorio nazionale, sfociando in episodi che sfiorano il ridicolo, con i bagarini che nella capitale vendono mascherine monouso a 10 euro l’una.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE!

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Lodi e Provincia Eventi & News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale di Lodi (clicca “Mi piace” o “Segui” e imposta le notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia)

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE