Mobilità dolce

Pista ciclabile vie San Colombano, D’Acquisto e Sant’Angelo: lavori in dirittura d’arrivo

Il quadro economico complessivo dell’opera ammonta a 252.884 euro di cui 100.000 euro finanziati da Regione Lombardia.

Pista ciclabile vie San Colombano, D’Acquisto e Sant’Angelo: lavori in dirittura d’arrivo
Cronaca Lodi, 10 Aprile 2021 ore 08:58

Lavori in dirittura d’arrivo per la pista ciclabile vie San Colombano, D’Acquisto e Sant’Angelo

Pista ciclabile vie San Colombano, D’Acquisto e Sant’Angelo: lavori in dirittura d’arrivo

Volge al termine l’intervento per la realizzazione della nuova pista ciclabile lungo le vie San Colombano, D’Acquisto e Sant’Angelo.

L’itinerario si snoda dalla rotatoria della Faustina in direzione centro, fino a viale Agnelli, attraverso il sottopasso di via San Colombano da cui si diparte anche una diramazione che tocca le vie Sant’Angelo e D’Acquisto e raggiunge viale Pavia, per la connessione con la stazione.

Il quadro economico complessivo dell’opera ammonta a 252.884 euro di cui 100.000 euro finanziati da Regione Lombardia. I lavori, affidati alla Iges s.r.l. di Roma, sono terminati, fatto salvi alcuni elementi di segnaletica che verranno definiti in tempi brevi.

“L’Amministrazione comunale - dichiara il Sindaco Sara Casanova - ha fortemente creduto in questo intervento che non solo ha consentito di rafforzare la connessione con il popoloso quartiere dell’Albarola e il centro Faustina che ci auguriamo tornerà presto ad essere frequentato da centinaia di sportivi, ma anche per migliorare la sicurezza lungo un'arteria dove negli ultimi anni si sono verificati due incidenti mortali in cui i ciclisti hanno avuto la peggio. Riservare una sede protetta ai cosiddetti “utenti deboli” della strada è un atto che riteniamo doveroso, oltre che coerente allo sforzo messo in campo dalla nostra Amministrazione per la promozione della mobilità sostenibile”.

L'opera

La nuova pista si sviluppa in sede propria e sempre protetta, perché rialzata o separata dalla carreggiata mediante cordoli e spartitraffico o collocata in area a verde. Per evitare il rischio di commistione con il flusso veicolare, il tracciato è stato inoltre evidenziato grazie all’uso di una apposita vernice rossa che si aggiunge alla segnaletica orizzontale e verticale prevista dalla normativa. La visibilità è garantita anche grazie al posizionamento di portali segnaletici verticali in corrispondenza degli attraversamenti ciclabili in via San Colombano e via Olimpia.

“Aumentano i chilometri di nuove piste ciclabili realizzati dall’Amministrazione comunale negli ultimi quattro anni, grazie al completamento della dorsale di via San Colombano e della nuova rete sviluppata dal piano Colleg’Adda, anch’esso in dirittura d’arrivo, a cui si aggiunge il percorso per il collegamento del Polo universitario al quartiere San Fereolo - commenta l’assessore alla Mobilità Alberto Tarchini -. Il tratto di via San Colombano inserisce in un più ampio quadro di interventi per la revisione delle dinamiche di mobilità del comparto, in particolare delle intersezioni regolate dalle rotatorie, che ci hanno permesso di gestire in modo più sicuro i flussi di traffico, dando al tempo stesso impulso alla mobilità dolce”.

4 foto Sfoglia la gallery