Pirata della strada che ha ucciso una donna si costituisce

Si è costituito un 43enne di origine albanese, per lui si sono aperte le porte di San Vittore.

Pirata della strada che ha ucciso una donna si costituisce
Lodi, 04 Marzo 2018 ore 16:51

Pirata della strada: ha sulla coscienza la morte di una 73enne.

Pirata della strada si costituisce

La vicenda ha scosso il Lodigiano: un pirata della strada ha travolto sulla sp 28 – verso la rotonda di Siziano Villamaggiore – un auto su cui viaggiavano madre e figlia. Per la madre 73enne non c’è stato nulla da fare, la figlia 45  ha riportato diversi traumi ed è stata trasportata in ospedale in codice giallo, ma fortunatamente non è in pericolo di vita, nonostante della macchina sia rimasto un cumulo di lamiere. L’autista della seconda macchina, un Suv Bmw, si è dato alla fuga: sulle sue tracce si erano messi i carabinieri di Lacchiarella.

L’uomo si è costituito

Come riporta il Giornale dei Navigli l’uomo si è costituito. Si è presentato alla stazione dei carabinieri di Assago con il suo avvocato, intorno alle 12.30. “Sono stato io a provocare l’incidente”. Nell’incidente, il 43enne albanese guidava un Suv Bmw rubato che ha travolto la Nizzan Juke. Poi si è dato alla fuga, lasciando lì le vittime, una donna di 45 anni, in gravi condizioni, e la madre 73enne, deceduta pochi minuti dopo l’impatto. “Avevo paura, sono corso via”, ha detto il pirata ai carabinieri di Assago che, in sinergia con quelli di Corsico, stanno ricostruendo l’esatta dinamica dell’incidente.

Si aprono le porte del carcere

Il 43enne si trova in ospedale per controlli, poi sarà condotto al carcere di San Vittore.

 

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia