A LODI

Perseguita la famiglia dell'ex con servizi a domicilio: arrivano 50 pizze, sushi e le pompe funebri

Scatta la denuncia dei genitori della vittima nei confronti del 22enne

Perseguita la famiglia dell'ex con servizi a domicilio: arrivano 50 pizze, sushi e le pompe funebri
Pubblicato:

Decine di finte richieste d'intervento e ordinazioni a domicilio sono partite dallo stalker che continua a perseguitare la famiglia dell'ex compagna che, dopo la denuncia per violenze, ha cercato protezione nell'abitazione dei genitori, nei pressi di a Lodi.

Servizio a domicilio e ordinazioni fasulle

È questa la presunta vendetta dello stalker che negli ultimi giorni ha fatto partire decine di rider e tecnici verso l'abitazione della famiglia della vittima di violenze. Lo stalker usava il loro nome o fingeva di essere l'ex compagna su WhatsApp, mostrando la sua immagine di profilo, contattando ristoranti (ordinando 50 pizze, 20 birre e del sushi), fiorai, gelaterie e pompe funebri e numerosi altri servizi a domicilio per far tempestare di citofonate la nuova abitazione dell'ex compagna.

Tutte richieste indesiderate che avrebbero radunato, vicino al portone di casa, una processione di fornitori che attendevano il pagamento. A tutti la stessa risposta: "Noi non abbiamo ordinato niente". Un finto guasto alla porta di casa è l'ultima trovata messa in atto dallo stalker, il quale confermava le ordinazioni e intimava i fornitori a continuare a citofonare. 

Truffa, molestie e stalking

Dopo l'intimidazione rivolta alla madre della vittima, in cui lo stalker minacciava i genitori imponendogli di non aiutare economicamente l'ex compagna, anche la famiglia ha sporto denuncia. Nella giornata di oggi, giovedì 4 luglio 2024, questa verrà presentata anche dai ristoratori ed i fornitori truffati dallo stalker.

Gli investigatori proseguono quindi l'indagine, partita dalla denuncia per violenze, inserendo nel fascicolo l'accusa di molestie, truffa e stalking da parte del 22enne, ex compagno della vittima.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali