Cronaca
Questura Lodi

Pericolosi per l'ordine e la sicurezza pubblica: in 7 colpiti da fogli di via, avvisi orali e Daspo Willy

Nel corso dell'anno 2022 sono stati emessi complessivamente: 38 avvisi orali, 22 D.A.C.U.R., 6 D.A.SPO. e 57 Foglio di Via Obbligatorio

Pericolosi per l'ordine e la sicurezza pubblica: in 7 colpiti da fogli di via, avvisi orali e Daspo Willy
Lodi Pubblicazione:

Attività istituzionale di prevenzione dei reati compiuta dalla Divisione Anticrimine della Questura di Lodi: il bilancio del 2022.

Contrasto ai reati

Il costante monitoraggio e analisi della criminalità da parte della Divisione Anticrimine della Questura di Lodi ha la finalità di prevenire pericolose escalation di fenomeni che possano minare la pacifica convivenza e la fruizione di situazioni a cui la collettività deve tendere per il pieno godimento della stessa.

Oggetto di tale costante monitoraggio, oltre la cosiddetta violenza di genere con tutta una serie complessa di condotte criminali, rimangono tutte quelle manifestazioni che il legislatore giudica sintomatiche per la dichiarazione di pericolosità sociale. In tali circostanze, attraverso l'esplicazione della facoltà che solo spetta al Questore in qualità di Autorità di Pubblica Sicurezza, sono adottati una serie di provvedimenti che hanno una finalità di difesa sociale preventiva.

Pericolosi per l'ordine e la sicurezza pubblica

A tale scopo, nelle scorse settimane, il Questore di Lodi ha emesso le misure di prevenzione che di seguito si dettagliano:

  • un foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel comune di Lodi per anni uno nei confronti di un venticinquenne residente in altra provincia, responsabile dapprima di plurime condotte moleste ai danni degli avventori di un esercizio commerciale e succesivamente, in stato di palese ubriachezza, di oltraggio e resistenza nei confronti degli operatori della squadra volante intervenuti a seguito di segnalazioni di alcuni cittadini.
  • un avviso orale a mutare condotta a carico di un cinquantaquattrenne residente in provincia, ritenuto persona pericolosa per l'ordine e la sicurezza pubblica che pochi giorni or sono, presso un'azienda della provincia, aveva esploso a scopo intimidatorio dei colpi con una replica di pistola. All'uomo, responsabile di reati contro il patrimonio ed in materia di armi, è stato altresì imposto il divieto di detenere armi o riproduzioni delle stesse.

Inoltre sono è stato emesso. su proposta della Stazione Carabinieri di Borghetto Lodigiano:

  • un foglio di via obbligatorio con divieto di far ritorno nel comune di Graffignana per tre anni a carico di un trentenne che nello scorso novembre, recatosi in una strada di quella località per acquistare della sostanza stupefacente, si è posto alla guida di autovettura privo di patente provocando un sinistro stradale e dandosi poi alla fuga senza prestare soccorso all'altro automobilista coinvolto. Rintracciato poco dopo in evidente stato confusionale, si è rifiutato di sottoporsi ad accertamento dello stato di alterazione psico-fisica.

Ed inoltre:

  • un avviso orale a mutare condotta è stato irrogato su segnalazione della Compagnia Carabinieri di Saronno (VA) nei confronti di una venticinquenne residente in provincia, responsabile, in epoca recentissima, di una serie di reati contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti.

Contrasto alla Mala Movida

Allo scopo di infrenare il fenomeno della cosiddetta "mala movida" all'interno e nei pressi di esercizi di intrattenimento e somministrazione di alimenti e bevande, sono stati emessi due Daspo Willy:

  • uno irrogato nei confronti di un quarantasettenne residente in provincia responsabile nell'anno corrente di più aggressioni occorse in tre bar della città di Lodi: al responsabile è stato vietato l'accesso nei bar della città per un anno.;
  • analogo provvedimento, riferito però agli esercizi pubblici di Borgo San Giovanni e Lodi Vecchio, è stato applicato ad un quarantaquattrenne residente in provincia, responsabile di resistenza a pubblico ufficiale e di lesioni, perpetrate appunto all'interno di esercizi pubblici di quelle località.

Ed infine è stato emesso un provvedimento che vieta l'accesso per anni cinque a tutte le strutture sportive del territorio Nazionale (DASPO) nei confronti di un quarantenne residente in altra provincia, identificato quale responsabile del lancio di fumogeni in occasione dell'incontro ASD Fanfulla - AS Giarra Erminio del 5.12.2022 tenutosi il giorno 5 dicembre u.s. presso lo stadio Dossenina di Lodi: egli è stato altresì segnalato all'Autorità Giudiziaria competente.

I provvedimenti emessi nel 2022

Nel corso dell'anno 2022 sono stati emessi complessivamente i seguenti provvedimenti dell'Autorità di P.S.:

  • 38 provvedimenti di avviso orale del Questore, ex art. 3 D. Lgs. 159/2011;
  • 22 provvedimenti D.A.C.U.R., (divieto d'accesso alle aree urbane);
  • 6 provvedimenti D.A.SPO., (divieto di accedere alle manifestazioni sportive);
  • 57 provvedimenti di Foglio di Via Obbligatorio.
Seguici sui nostri canali