Cronaca
cosa cambia

Nasce a Lodi la seconda "Zona scolastica"

Il provvedimento sarà attivo da lunedì 28 marzo 2022, nei giorni di scuola (da lunedì a venerdì).

Nasce a Lodi la seconda "Zona scolastica"
Cronaca Lodi, 19 Marzo 2022 ore 10:24

Il provvedimento sarà attivo da lunedì 28 marzo 2022, nei giorni di scuola (da lunedì a venerdì), con divieto di transito in via Bastioni, nelle fasce orarie di ingresso e uscita degli alunni: 8.10-8.40 e 16.10-16.40.

(Immagine di repertorio)

Nasce a Lodi la seconda "Zona scolastica"

“Nasce in città la seconda “zona scolastica” a servizio della scuola Barzaghi”, ad annunciarlo è il Sindaco Sara Casanova che illustra il provvedimento attivo da lunedì 28 marzo 2022, nei giorni di scuola (da lunedì a venerdì), con divieto di transito in via Bastioni, nelle fasce orarie di ingresso e uscita degli alunni: 8.10-8.40 e 16.10-16.40.

“Un’iniziativa che rientra nel più generale impegno dell’Amministrazione comunale per migliorare la sicurezza degli accessi agli istituti e incentivare la mobilità ciclabile e pedonale - prosegue il Sindaco - Dopo l’attivazione della strada scolastica nei pressi della primaria Don Gnocchi, anche la Barzaghi beneficerà di uno spazio protetto e dedicato, realizzato grazie a un percorso di collaborazione con le famiglie che lo hanno richiesto e fortemente voluto e con la dirigenza scolastica, a completamento dell’intervento sull’ingresso di via Serravalle, ampliato e adeguato nell’ambito del piano di riqualificazione della via. Estendere questa o simili iniziative ad altri istituti, dove ci sono le condizioni per poterle applicare, è un obiettivo in linea con la nostra idea di mobilità sostenibile”.

Segnaletica stradale per escludere la circolazione

La segnaletica stradale è già stata posizionata per indicare l’attivazione della misura, prevista dal Codice della Strada per limitare o escludere la circolazione dei veicoli in prossimità degli istituti scolastici e ridurre le problematiche causate dal traffico.

“I benefici della pedonalizzazione delle aree di accesso agli istituti sono diversi e comprovati dall’esperienza positiva della scuola Don Gnocchi e dell’Arcobaleno, dove il piazzale è stato trasformato in spazio gioco pedonale protetto. Per i bambini “zona scolastica” significa poter raggiungere a piedi o in bici la propria scuola con le dovute tutele, facendo moto e familiarizzando con i luoghi della città. Un ringraziamento doveroso alle famiglie che ci hanno affiancato nella pianificazione di questo intervento e con cui continueremo a confrontarci per dare continuità e magari anche migliorare il servizio”, così gli assessori alla Mobilità Alberto Tarchini e all’Istruzione Giusy Molinari.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter