Morte tragica del custode al centro profughi di Crespiatica

Arduino Piotti, 64enne, è precipitato dal balcone: i soccorritori non hanno potuto fare nulla per salvarlo.

Morte tragica del custode al centro profughi di Crespiatica
Cronaca Alto Lodigiano, 01 Febbraio 2019 ore 10:40

Una tragedia si è consumata nella giornata di ieri, 30 gennaio 2019, al centro Sprar di Crespatica.

Morte tragica allo Sprar di Crespatica

Una tragedia al centro Sprar di Crespiatica. Il custode, Arduino Piotti, di 64anni, è precipitato dal balcone di casa ed è morto praticamente sul colpo. E’ successo nella mattinata del 31 gennaio 2019. I soccorritori non hanno potuto fare nulla per salvare l’uomo. Un volo di circa 5 metri che non gli ha lasciato scampo.

LEGGI ANCHE: Neve nel Lodigiano

Indagini

I carabinieri stanno indagando per chiarire l’accaduto, a partire dalle cause che hanno generato il volo fatale. La salma è stata posta sotto sequestro dalla Procura.

LEGGI ANCHE: 5 incidenti stradali, stamane, nel Lodigiano

Il centro

Gli alloggi Casa Eg accolgono ragazzi dai 16 ai 18/21 anni di età, richiedenti e non protezione internazionale. La presenza oltre la maggiore età è concordata con il Servizio Sociale inviante, mentre per l’accoglienza integrata Sprar (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) con il servizio centrale dello stesso. Per accedere al servizio devono possedere una buona capacità di autonomia e una sufficiente capacità di riconoscere e rispettare norme sociali e regole di convivenza.

LEGGI ANCHE: Possibile modifiche ferroviarie nel Lodigiano causa neve

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità