simbolo ricordo e lotta

Memoriale Covid a Codogno, l’inaugurazione a un anno dalla scoperta del “paziente 1”

Il monumento sarà costituito da un albero e tre lapidi d'acciaio.

Memoriale Covid a Codogno, l’inaugurazione a un anno dalla scoperta del “paziente 1”
Cronaca Basso Lodigiano, 15 Gennaio 2021 ore 11:30

A distanza di quasi un anno dal primo giorno in cui la parola “Covid-19” è entrata concretamente e prepotentemente nelle nostre vite, a Codogno il 21 febbraio 2021 sarà inaugurato un memoriale Covid per ricordarci sempre di quello che stiamo vivendo, delle persone che abbiamo perso e della lotta che abbiamo affrontato.

Memoriale Covid a Codogno

Il memoriale Covid a Codogno sarà costituito da un albero e tre lapidi d’acciaio, un parco e un giardino fiorito che serviranno a celebrare la vita e a non dimenticare, anche in futuro, questi mesi difficili. La data non è certo scelta a caso: il 21 febbraio di un anno fa venne scoperto a Codogno il primo caso ufficiale di Covid e iniziò la lotta per la vita e la morte di Mattia Mestri, l’ormai noto “paziente 1”.

Il monumento

Le tre lapidi d’acciaio che rappresentano la città di Codogno e le due frazioni di Maiocca e Triulza, alte la prima due metri e ottanta e le altre due poco più di due metri.

Il materiale per realizzare il monumento Covid è stato donato da un’azienda locale. Accanto alle lapidi ci sarà un melo cotogno che rappresenta la città e il suo amore per la vita: a creare questo progetto sono stati Carlo Omini, Marco Guselli e Edoardo Betti, tre architetti di Codogno che dopo aver toccato con mano il dramma vissuto in paese a inizio pandemia lo hanno così riprodotto.

I lavori per la costruzione partiranno il prima possibile in modo che il tutto sia pronto per il 21 febbraio, indimenticabile data per il comune di  Codogno.

3 foto Sfoglia la gallery

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli