Lodi saluta Vincenzo Grimaldi, amato agente della Digos

Dal 1992 al 2012 ha lavorato per la Questura a Lodi, a settembre avrebbe compiuto 62 anni.

Lodi saluta Vincenzo Grimaldi, amato agente della Digos
Lodi, 24 Luglio 2019 ore 11:59

A settembre avrebbe compiuto 62 anni, Vincenzo Grimaldi. Una terribile malattia lo ha colpito qualche mese fa e purtroppo lo ha sconfitto. Ma per la città di Lodi Grimaldi rimarrà sempre un vincente.

Vincenzo Grimaldi era arrivato alla Questura di Lodi nel 1996

Era ormai in pensione da 7 anni, finalmente raggiunta nel 2012 dopo anni e anni di onorato servizio. Vincenzo Grimaldi era arrivato alla Questura di Lodi nel 1996 dalla provincia di Napoli. Fino al 1981 aveva fatto parte del sindacato di polizia, in particolar modo del Siulp: nel 2008 questo suo impegno lo aveva portato ad essere eletto segretario provinciale a Lodi.

L’impegno sindacale è poi diventato anche politico: solo due anni fa, nel 2017, si era candidato per la lista a sostegno del candidato della Lega “Sarà il futuro di Lodi-Casanova sindaco”, senza però essere eletto.

Lodi saluta Grimaldi

Fino al 2012 Vincenzo Grimaldi è stato una presenza fondamentale per la Digos di Lodi, sempre attivo e pronto ad intervenire a difesa dei più deboli. Vincenzo se ne è andato lasciando la sua compagna, di professione Vigile urbano, e la figlia. Vivevano insieme da tempo a Milano, nella zona di via Santa Maria del Sole.

Il ricordo dell’amico e collega

Angelo di Legge, amico e collega per tanti anni di Vincenzo, divenuto ora dirigente della stradale di Piacenza, commenta così:

«È stato un fulmine a ciel sereno. Due mesi fa so che era tornato in questura perché voleva riprendere l’attività di sindacalista che aveva svolto per tanti anni. Ma poi la malattia lo ha vinto».

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia