Cronaca
era il 22 maggio

Lite per la vittoria del Milan, 36enne nei guai e locale chiuso

Il Questore di Lodi ha emesso dei provvedimenti per i fatti avvenuti in un bar durante l'ultima giornata di campionato di calcio. 

Lite per la vittoria del Milan, 36enne nei guai e locale chiuso
Cronaca Lodi, 09 Giugno 2022 ore 14:25

Il Questore di Lodi ha emesso dei provvedimenti per i fatti avvenuti in un bar durante l'ultima giornata di campionato di calcio.

Vittoria del Milan, provvedimenti contro i responsabile dell'aggressione in un bar

La Divisione Anticrimine e la Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Lodi hanno emesso, a seguito della segnalazione dei Carabinieri di Lodi intervenuti domenica 22 maggio 2022 in un esercizio pubblico di via Cavallotti per una lite, provvedimenti sia a carico del soggetto resosi responsabile dell’aggressione che a carico dell’esercizio pubblico dove l’episodio è occorso.

Nello specifico, la lite era nata all’interno del bar, per futili motivi, durante le proiezioni delle partite di calcio del Milan e dell’Inter nell’ultima giornata del campionato di calcio di serie A dopo che un avventore si era scagliato contro un altro, colpendolo prima al collo con un bicchiere e poi, mentre era riverso a terra, con due forti pugni. Inoltre, lo stesso aggressore colpiva con dei pugni al volto e al corpo anche un altro avventore intervenuto per sedare il litigio.

Daspo per un 36enne

A carico del protagonista del gesto, un cittadino albanese trentenne residente a Lodi e già denunciato alla Procura della Repubblica di Lodi da parte dell’Arma dei Carabinieri, il Questore di Lodi ha emesso il cosiddetto Daspo Willy che vieta l’accesso per anni due negli esercizi pubblici di somministrazione di alimenti e bevande.

Attività del bar sospeso per 7 giorni

Al titolare dell’esercizio pubblico, invece, è stata sospesa l’autorizzazione alla somministrazione alimenti e bevande per sette giorni, ai sensi dell’art.100 T.U.L.P.S., per l’oggettivo pericolo per l’ordine e la sicurezza pubblica creato nonché per l'inopportunità del comportamento di organizzare un evento che ha coinvolto numerose persone appartenenti a tifoserie opposte con la somministrazione di bevande alcoliche (birra) servita in bicchieri in vetro.
Tale provvedimento si inserisce anche nelle linee decise in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Sig. Prefetto, per la prevenzione e repressione di fenomeni illeciti connessi alla cd. mala movida.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter