Cronaca
questura di lodi

In manette due uomini violenti: rendevano impossibile la vita alle loro compagne

Entrambi in più occasioni avevano minacciato e aggredito le compagne, che hanno trovato la forza di denunciarli.

In manette due uomini violenti: rendevano impossibile la vita alle loro compagne
Cronaca Lodi, 23 Maggio 2022 ore 15:36

Il personale della Squadra Mobile ha dato esecuzione all'ordinanza della misura cautelare dell’allontanamento immediato dalla casa familiare e divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla parte offesa emessa dal G.I.P. del Tribunale di Lodi su richiesta della locale Procura della Repubblica a carico di un cinquantaduenne di nazionalità rumena.

Esecuzione di due ordinanze di misura cautelare in contrasto alla violazione di genere

Il provvedimento è stato disposto a seguito alla denuncia sporta dalla compagna convivente, una sessantaduenne italiana, ed alla successiva attività di indagine che suffragava quanto denunciato dalla vittima. L’indagato, con condotte reiterate, ha maltrattato la compagna convivente sottoponendola a ripetuti atti di minaccia, ingiuria, violenza fisica e psicologica, abusando della condizione di inferiorità psico-fisica della donna la costringeva a subire atti sessuali contro la propria volontà.

Gli elementi di prova a carico dell’uomo, per quanto ritenuti idonei all’esecuzione del provvedimento, dovranno essere successivamente vagliati dal Giudice per il definitivo accertamento di responsabilità, essendo la colpevolezza delle medesime persone allo stato solo presunta.

Arrestato a Vigevano un altro uomo violento

Anche a Vigevano (PV) il personale del locale Commissariato di Pubblica Sicurezza ha dato esecuzione all’ordinanza di misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla parte offesa emessa dal G.I.P. del Tribunale di Lodi su richiesta della locale Procura della Repubblica a carico di un cinquantatreenne italiano.
Il provvedimento è stato disposto a seguito alla denuncia sporta dalla moglie ex convivente, una cinquantaseienne italiana attualmente residente in questa provincia., ed alla successiva attività di indagine condotta dalla Squadra Mobile di Lodi che suffragava quando denunciato dalla vittima.

Minacciava e molestava la moglie

L’indagato con condotte reiterate, ha minacciato e molestato la moglie, ex convivente, tale da cagionarle un perdurante e grave stato d’ansia e da generare nella stessa un fondato timore per la sua incolumità e per quella del figlio minore. Gli elementi di prova a carico dell’uomo, per quanto ritenuti idonei all’esecuzione del provvedimento, dovranno essere successivamente vagliati dal Giudice per il definitivo accertamento di responsabilità, essendo la colpevolezza delle medesime persone allo stato solo presunta.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter