1.280.000 euro

Il progetto di riqualificazione del Parco Isola Carolina verso la definizione FOTO

Più naturalità e una consistente riduzione delle aree in cemento.

Il progetto di riqualificazione del Parco Isola Carolina verso la definizione FOTO
Cronaca Lodi, 03 Dicembre 2020 ore 09:37

Più naturalità e una consistente riduzione delle aree in cemento.

Parco Isola Carolina: alle battute finali il progetto di riqualificazione

Un parco unico, con due spazi distinti per funzioni e al tempo stesso complementari. Più naturalità e una consistente riduzione delle aree in cemento.
Sono questi i punti cardine del progetto definitivo di riqualificazione del Parco dell’Isola carolina, ormai giunto a un elevato grado di definizione e prossimo all’approvazione da parte della Giunta comunale.
La proposta, che è stata presentata nelle sue linee essenziali lunedì 30 novembre 2020, durante la seduta della Commissione Ambiente e Territorio dall’assessore Alberto Tarchini, approfondisce i contenuti del documento preliminare, reso noto al termine dello scorso anno, e recepisce numerosi pareri e suggerimenti emersi nel corso degli incontri che lo stesso assessore ha organizzato a Palazzo Broletto con i cittadini interessati a dare il proprio contributo alla stesura del piano.

Parco diviso in due spazi

La parte interna

Secondo la nuova idea progettuale il parco si articolerà in due spazi, uno interno e uno esterno. Lo spazio interno, fruibile di giorno, nei consueti orari, sarà articolato in zone attrezzate in funzione delle diverse tipologie di utenti:
un’area gioco, dotata di tappeto antitrauma per i più piccoli;
la climbing forest, pensata per i bambini più grandi (indicativamente dai 6 ai 10 anni), che consiste in un semplice percorso di agilità ispirato alle strutture dei parchi avventura, realizzato con pali di legno e reti posti a diverse altezze;
– un’area per la pratica del calisthenichs, dotata di attrezzature ginniche che consentono di eseguire esercizi a corpo libero, adatti a tutte le età;
un’area per letture, didattica all’aperto e picnic, attrezzata con tavoli e sedute in legno.
La connessione tra le aree sarà garantita da un sistema di vialetti, con percorsi ridefiniti rispetto a quelli esistenti e una pavimentazione riqualificata mediante l’uso di calcestre, un materiale più idoneo e coerente al contesto naturale rispetto all’asfalto.
Alla parte interna del parco si potrà accedere dall’attuale rampa di Piazza Castello, che sarà interessata da un intervento di adeguamento, così da poter essere utilizzata anche dalle persone diversamente abili.

La parte esterna

La parte esterna, definita dall’arretramento della recinzione presente lungo Viale Dalmazia, sarà delimitata da una quinta di siepi, arbusti e alberature e risulterà accessibile anche in orario serale, grazie alla posa di un nuovo impianto di illuminazione.
Questo spazio si caratterizza per la presenza di un doppio viale, il cosiddetto “anello”, in asfalto come quello attuale, che circonda l’esistente filare di ippocastani, dove si potranno svolgere attività motoria e organizzare esposizioni e iniziative creative di diverso genere, e per la presenza di una “piazza”. Quest’ultimo elemento sostituirà l’attuale area retrostante la Cascina Carolina e diventerà un luogo di ritrovo per famiglie e giovani, sviluppato su due livelli, collegati da gradini e rampe, e connotato da due aiuole ricavate all’interno delle attuali vasche in cemento che saranno risagomate.

Al margine della piazza è prevista la collocazione di un nuovo punto ristoro, a servizio dell’intero parco (area interna ed esterna), da affidare successivamente in concessione.

Il commento dell’assessore Tarchini

“L’Isola Carolina ha perso nel tempo attrattività ed è parzialmente venuta meno anche la sua vocazione di parco per famiglie, a causa di un progressivo impoverimento degli spazi, per carenza manutentiva e deterioramento delle attrezzature e dei percorsi che oggi presentano evidenti problematiche di percorribilità. Anche i servizi igienici sono da tempo inutilizzabili e manca un punto ristoro. L’intendimento del nuovo progetto – spiega l’assessore all’Ambiente Alberto Tarchini – è dunque quello di migliorare l’accessibilità e la fruibilità dell’area, attraverso un importante sforzo manutentivo delle strutture e del verde, unito all’arricchimento delle funzioni. La valorizzazione della naturalità dell’Isola Carolina si esprimerà da un lato nella riduzione di ben 3000 metri quadrati di superficie pavimentata in cemento e dall’altro nell’implementazione del verde con la messa a dimora di circa 35 nuove alberature e 400metri quadrati lineari di siepe. Un impegno di cui si possono già ora notare i primi segni. Il patrimonio arboreo è stato infatti oggetto di un recente e significativo intervento di risagomatura e riequilibratura delle chiome che ha cambiato la percezione degli spazi e migliorato la visibilità. Sul versante dell’attrattività, abbiamo mirato all’installazione di attrezzature semplici, ma funzionali, per rafforzare gli usi tipici di un parco urbano: svago, gioco, aggregazione, sport e attività motoria”.

1.280.000 euro per il progetto

Il quadro economico complessivo dell’opera, che l’Amministrazione comunale intende realizzare per successivi lotti funzionali, è stimato in 1.280.000 euro. Le operazioni previste nell’ambito del primo lotto, da completare nel corso del 2021, raggiungono un valore di circa 515.000 euro e comprendono la manutenzione della parte interna del parco, la posa delle nuove attrezzature, la ridefinizione dei vialetti e la realizzazione di una nuova area cani.

3 foto Sfoglia la gallery

LEGGI ANCHE:

Covid, dati 2 dicembre 2020 | +3.425 positivi in Lombardia | Lodi + 55

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità