primo giorno di scuola

Gli studenti lodigiani tornano sui banchi di scuola tra entusiasmo e difficoltà VIDEO

Nelle zone più colpite dal Covid gli studenti tornano a guardare finalmente in faccia i propri insegnanti, ma le difficoltà non mancano.

Gli studenti lodigiani tornano sui banchi di scuola tra entusiasmo e difficoltà VIDEO
Lodi, 14 Settembre 2020 ore 10:50

Oggi è il grande giorno: dopo quasi 7 mesi bambini e ragazzi ritornano sui banchi di scuola per una didattica che finalmente non è più a distanza. Anche nel Lodigiano – o forse, soprattutto nel lodigiano – molti giovani studenti scalpitano per questa importante giornata e altrettanto felici sono i sindaci che dopo mesi difficili a piccoli passi vedono una comunità che torna alla “normalità”, con la testa alta dopo tanta sofferenza. Tutto rigorosamente rispettando le norme di sicurezza.

(Alza il volume per ascoltare il servizio)


 

A Codogno si torna sui banchi

Immagini direttamente dalla zona dove tutto è cominciato il 20 febbraio con il primo caso di Covid: come si vede dal servizio, la campanella è suonata puntuale alle 8 e la scuola ricomincia con una ripartenza in salita, le mascherine non sono state fornite dalla scuola, nonostante quanto stabilito dal Governo, ma almeno per questi primi giorni gli studenti se le dovranno procurare personalmente.

Una ripartenza particolare di un anno ancor più particolare, in cui ci sono ancora diversi fattori da mettere a punto in modo che poi tutto funzioni.

Il messaggio del sindaco di Casalpusterlengo

In un video pubblicato sulla sua pagina facebook, il sindaco di Casalpusterlengo Elia Delmiglio lancia un messaggio di augurio per un buon inizio dell’anno scolastico a tutti i suoi giovani concittadini

Era il 21 febbraio scorso quando insieme alla dirigente scolastica decidemmo di chiudere tutte le scuole di Casalpusterlengo: è stata sicuramente una decisione sofferta ma in quel tempo assolutamente necessaria. A distanza di 7 mesi siamo pronti all’apertura delle nostre scuole: i nostri bambini, i nostri ragazzi potranno riprendere la didattica nei nostri spazi. In questi mesi e settimane abbiamo lavorato tra istituto comprensivo e uffici comunali per poter garantire tutti i servizi sociali alle nostre famiglie.

Il pre e post scuola è stato confermato, l’assistenza scolastica e educativa è stata implementata, abbiamo organizzato in maniera sicura il trasporto scolastico e la mensa, abbiamo investito oltre 130mila euro di interventi edilizi della nostre scuole, abbiamo creato nuovi spazi, ne abbiamo migliorato degli altri, abbiamo igienizzato e sanificato i locali, abbiamo tinteggiato 17 aule, abbiamo creato degli ingressi per non creare forme di assembramento. Noi crediamo nel valore educativo della scuola e abbiamo investito importanti risorse.

Finalmnete i nostri ragazzi e insegnanti potranno rivedersi e tornare a vivere la scuola che tutti noi siamo abituati a conoscere. Bisogna farlo in sicurezza, rispettando le role e tutte le disposizioni sanitarie che conosciamo. Io sarò con voi per stringermi in maniera simbolica in un abbraccio di augurio di buon inizio di anno scolastico.

Anche da Lodi l’augurio di un buon inizio

Anche il sindaco di Lodi Sara Casanova ha voluto lanciare un augurio di buon inizio a tutti gli studenti lodigiani che questa mattina si sono presentati a scuola:

Auguro un buon primo giorno di scuola a tutti i bambini e ragazzi che domani tornano in aula per la prima volta dopo i lunghi mesi di chiusura.
Nei nostri istituti gli interventi di adeguamento degli spazi per garantire il distanziamento e il rispetto delle norme anticontagio sono stati completati, grazie ai fondi che il Comune ha ottenuto dal Ministero per un ammontare di circa 230.000 euro, a cui si aggiungono ulteriori 40.000 euro dell’avanzo di bilancio.
Saremo vicino alle famiglie e ai dirigenti scolastici per tutte le necessità di questa delicata fase.
Ringrazio tutti per la preziosa collaborazione che ha reso possibile la ripartenza in sicurezza.
BUON INIZIO!!!💪🏻💪🏻💪🏻
LEGGI ANCHE: Ritrovato cadavere in un appartamento: è un uomo morto 7 mesi fa. Il sindaco: “Vicenda dolorosa”
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia