Cronaca
Lodi

Giallo a Lodi: cadavere affiora dalle acque dell'Adda

Il corpo ritrovato sul Lungoadda Bonaparte non lontano dalla Canottieri: mistero su identità e cause del decesso

Giallo a Lodi: cadavere affiora dalle acque dell'Adda
Cronaca Lodi, 14 Settembre 2022 ore 12:12

Sul posto intervenuti vigili del fuoco, 118 e carabinieri che sono incaricati delle indagini.

Cadavere nell'Adda vicino alla Canottieri

Giallo a Lodi: nei pressi della Canottieri, sul Lungoadda Bonaparte, nel tardo pomeriggio di martedì 13 settembre 2022 i vigili del fuoco hanno recuperato il corpo di un giovane uomo, ormai senza vita, per la cui identificazione sono ora in corso gli accertamenti del caso.

Le cause del decesso non sono ancora note e proprio per questo motivo è possibile che l'autorità giudiziaria lodigiana disponga indagini e verifiche medico-legali.

La zona dove è stato recuperato il cadavere:

Il corpo recuperato dai vigili del fuoco

Per il recupero della salma sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale di Lodi con autopompa serbatoio e fuoristrada più gommone. Il mezzo nautico è potuto entrare nella goletta di via Nazario Sauro e da lì è stato possibile procedere con il recupero della salma, che ora si trova alla Medicina legale dell'ospedale San Matteo di Pavia.

Insieme ai pompieri sono intervenuti anche il 118 e i carabinieri. Il personale medico e paramedico però non ha potuto fare altro che constatare il decesso dell'uomo, di cui non si conoscono ancora né l'identità né l'età. Ai carabinieri invece il compito di procedere con l'identificazione e le indagini per risalire alle cause della morte e ad eventuali responsabilità da parte di terzi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter