Furto a casa di Don Nando mentre è a Messa, depredati cucina e armadi

E' successo domenica scorsa a Livraga mentre il Don era impegnato nella celebrazione.

Furto a casa di Don Nando mentre è a Messa, depredati cucina e armadi
Cronaca Basso Lodigiano, 24 Settembre 2019 ore 10:17

E' successo domenica mattina 22 settembre 2019, mentre don Nando si trovava in chiesa per la Messa.

Il racconto di Don Nando

"Alle 11 di Domenica, conclusa la Messa stavo uscendo dalla chiesa quando ho sentito chiamarmi. Qualcuno aveva trovato la porta aperta della mia casa e allarmato ha iniziato a chiamarmi convinto che fosse successo qualcosa. Così siamo entrati in casa e abbiamo fatto l'amara scoperta: dei ladri si erano introdotti in casa rubando diversi oggetti".

Lo racconta con estrema calma don Ferdinando Brizzolari di Livraga, detto don Nando. Non sembra arrabbiato per quanto successo, quasi fosse qualcosa di inevitabile.

Chi pensa sia stato?

"Presumo siano stati i nostri amici zingarelli, ma ho anche pensato possa essere stata una madre. Sicuramente chiunque sia stava cercando soldi ma, non trovandone, si è portato via roba di cucina (utensili, apparecchi, strumenti) che sembrava in argento ma che in realtà erano solo regali fatti da alcuni amici e che avevo lasciato all'ingresso. Hanno preso lenzuola e vestiti, si vede che con il freddo hanno sentito il bisogno di coprirsi di più. Per questo penso possa essere stata anche una mamma che cercava qualcosa di utile per la casa e i figli."

Ci sono dei danni?

"Il danni sono sicuramente lievi. Il più grave è stato fatto alla porta di ingresso che è stata sfondata per entrare, me la ripareranno giovedì ma costerà qualche centinaia di euro sistemarla. Al piano superiore si trovano diverse stanze utilizzate dalla parrocchia, anche con oggetti sacri, che non sono state toccate né aperte. Questa intrusione è stata sicuramente un disagio ma fortunatamente non ha portato a gravi conseguenze".

Avete sporto denuncia?

"Il Parroco ha chiamato i Carabinieri appena siamo usciti da messa, io ormai sono un collaboratore perchè sono andato in pensione a 80 anni. E' arrivato un Agente per vedere che cos'era successo e che mi ha confessato che avevano altri 20 casi di furto e intrusioni quella mattina.

Io ero abbastanza tranquillo: la casa è sulla via principale del paese, adiacente alla Chiesa, ci passa sempre molta gente. Si vede che i ladri mi hanno visto uscire di casa per andare a Messa e hanno avuto tutto il tempo per fare intrusione e portare via quello che gli serviva."

Giordana Liliana Monti

TORNA ALLA HOME