Fuga di pazienti dal Lodigiano: il 40% si fa curare altrove

Un vero e proprio esodo: stando ai numeri del 2017 poco meno della metà dei lodigiani ha scelto di andare a farsi curare presso strutture sanitarie esterne al territorio.

Fuga di pazienti dal Lodigiano: il 40% si fa curare altrove
Lodi, 14 Dicembre 2018 ore 10:44

Fuga di pazienti dalle strutture sanitarie del Lodigiano: un vero e proprio esodo.

Fuga di pazienti

Un vero e proprio esodo: stando ai numeri del 2017 poco meno della metà dei lodigiani ha scelto di andare a farsi curare presso strutture sanitarie esterne al territorio. Si tenta, quindi, di ridurre l'emorragia di pazienti attraverso un accordo tra medici di famiglia e dell’ospedale. Fra i motivi principali delle fughe dei malati c'è l’assenza a Lodi di servizi come la cardiochirurgia e la neurochirurgia.

Dati

Nella classifica dell'Ats della città metropolitana, l'ospedale Maggiore di Lodi si piazza al decimo posto per numero totale di ricoveri. Sono circa 12mila lodigiani che hanno scelto di recarsi in altri ospedali, come contropartita sono circa 600 quelli venuti nel Lodigiano.

LEGGI ANCHE: Sentenza sul caso mensa: il Comune di Lodi condannato

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter