Espulso egiziano prima delle nozze

Il provvedimento per evitare il matrimonio di “interesse” tra l’uomo 30enne e una donna italiana di circa 50 anni.

Espulso egiziano prima delle nozze
Casalpusterlengo, 17 Maggio 2018 ore 10:51

Espulso egiziano poco prima delle nozze per evitare il matrimonio di “interesse”.

Espulso egiziano

Un 30enne egiziano, che vanta una lunga fedina penale per reati di spaccio, porto d’armi illegale, e ben quattro provvedimenti di espulsione, tutti mai eseguiti prima d’ora alla vigilia delle nozze, è stato espulso dall’Italia, con accompagnamento da parte di una volante della Questura all’aereoporto. Qui il 30enne è stato caricato su un aereo diretto a Il Cairo.

Il matrimonio con un’italiana

Le nozze, con una donna italiana di circa 50 anni, erano in programma per martedì, a Casalpusterlengo, ma lunedì l’ufficio immigrazione della Polizia di Stato di Lodi ha fermato il 30enne. Tutta l’operazione è stata resa possibile grazie alla collaborazione del sindaco di Casalpusterlengo, che ha aiutato l’ufficio immigrazione nella verifica delle pratiche.

Altro caso nel mese di Aprile

È già il secondo caso quest’anno di un immigrato espulso alla vigilia delle nozze. La Questura aveva già infranto il sogno d’amore, tra un 29enne marocchino, anch’egli pregiudicato, e una 30enne ecuadoriana che aveva da poco ottenuto la cittadinanza italiana. La coppia risiedeva nel Bresciano ma aveva chiesto di sposarsi il 9 aprile al municipio di Castelgerundo, nato da pochi mesi dopo la fusione tra Cavacurta e Camaraigo.

TORNA ALLA HOME E LEGGI TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia