La vita dopo il Covid

Dopo tanta sofferenza torna la speranza: 15 bambini nati in sole 24 ore FOTO

Sono 10 femmine e 5 maschietti, tra cui anche due gemelli, nati all'ospedale di Cremona.

Dopo tanta sofferenza torna la speranza: 15 bambini nati in sole 24 ore FOTO
Lodi, 30 Giugno 2020 ore 12:22

La bella notizia arriva direttamente dall’Ospedale di Cremona dove sono nati 15 bambini in 24 ore: un’esplosione di gioia per genitori e sanitari.

Boom di nascite all’Ospedale di Cremona

Come riporta Prima Cremona, in sole 24 ore, dalle 15 di venerdì 26 alle 15 di sabato 27 giugno 2020, all’ospedale di Cremona sono venuti al mondo ben 15 neonati (10 bambine e 5 bambini), tra cui due gemelli.

Un evento “straordinario, mai accaduto finora”, sottolineano dal reparto di ostetricia e ginecologia. Per il primario Aldo Riccardi, si tratta di “un segnale di rinascita”, dopo l’emergenza coronavirus che ha visto gli operatori e l’ospedale in prima linea.

10 femmine e 5 maschietti

L’ultimo dei neonati, in tutto 10 bimbe e 5 maschietti, è venuto alla luce in una stanza di degenza dello stesso reparto, ovviamente con l’assistenza di ostetriche e medici, in quanto in sala parto non c’era più posto. Tra i nuovi nati ci sono anche due gemelli.

“Un’esplosione di gioia”

“E’ stata un’esplosione di gioia”, ha commentato la dottoressa Annalisa Abbiati che era di turno in sala parto insieme al dr. Gaetano Scalzone e che hanno visto nascere un bimbo dopo l’altro.

Il reparto di ostetricia e ginecologia ha lavorato senza sosta per gestire la situazione. Un grande lavoro di squadra tra medici, ostetriche, infermieri e operatori socio-sanitari.

Stanno tutti bene

Neo-mamme e bambini sono in ottime condizioni di salute. Le mamme arrivano da tutto l’hinterland cremonese ed hanno scelto la struttura cremonese per partorire: “Per noi un motivo di orgoglio” conclude Riccardi.

9 foto Sfoglia la gallery

(Foto: ASST Cremona)

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia