Donare vestiti usati: quando una buona azione viene trasformata in degrado urbano

Cassoni gialli vandalizzati: i cittadini sono stanchi e denunciano.

Donare vestiti usati: quando una buona azione viene trasformata in degrado urbano
Lodi, 17 Ottobre 2019 ore 12:00

L'iniziativa di raccogliere i vestiti usati per poterli poi donare a chi ne ha più bisogno è, ormai da anni, un baluardo dell'altruismo e della generosità cittadina, che grazie alle associazioni di volontariato che se ne occupano ha portato numerosi vantaggi a chi non potrebbe permettersi altri vestiti de non quelli ricevuti in dono. Un'iniziativa diffusa su gran parte del territorio nazionale e che, specialmente in alcune regioni come quella lombarda, ha preso molto piede tra i cittadini, che periodicamente decidono di donare vestiti dismessi lasciandoli nei "cassoni gialli" posizionati strategicamente in diversi punti delle città, Lodi compresa.

Cassoni gialli vandalizzati

Purtroppo però capita che che tali cassoni siano soggetti a quelli che potremmo definire veri e propri atti di vandalismo: persone che - forse per bisogno, forse solo per noia o curiosità - riescono a recuperare i sacchi di vestiti dai cassoni scegliendo quelli che sono più di loro gradimento o utilità e lasciando sparsi a terra quelli ritenuti inutili. Un gesto che rappresenta una totale mancanza di rispetto sia verso chi, in buona fede, dona i propri vestiti usati, sia nei confronti delle associazioni che si occupano del recupero di questi vestiti destinati a scopi nobili, sia verso i cittadini che sono costretti a subire un tale degrado urbano.

Le lamentele però sono tante e sempre di più.

La denuncia di Tamara Majocchi

Tamara Majocchi, cittadina lodigiana residente nella zona di via Italia, ha più volte segnalato all'amministrazione comunale il problema, contattando direttamente anche "Humana  People to People Italia", l'associazione che si occupa della raccolta e del recupero dei vestiti e che ha posizionati i cassoni gialli. Come raccontato dalla stessa Tamara nelle prime settimane di ottobre il "giochetto" fatto da questi irrispettosi soggetti si è già ripetuto tre volte: vestiti riutilizzabili presi e buttati a terra come spazzatura. Ogni voltagli operatori ecologici sono stati allertati per sistemare i disastri causati da ignoti ma il risultato non cambia: i vestiti vengono presi e buttati via, la zona ripulita in attesa che i vandali entrino di nuovo in azione.

Uno dei cassoni maggiormente presi di mira è proprio quello situato nel parcheggio del Carrefour di Viale Italia.

"A Lodi ci sono diverse associazioni che raccolgono abiti usati, come la Caritas, Piattaforma, le suore. Potrebbero essere un'alternativa per donare i vestiti in sicurezza, con la certezza che arrivino a chi ne bisogno. Oppure si potrebbero mettere i cassoni gialli in luoghi chiusi come ospedali o supermercati, così che possano essere controllati".

Secondo Tamara i "vandali" altri non sono che gente che ha bisogno, ma il problema è il degrado e lo spreco che creano buttando tutti i vestiti a terra, che verranno inesorabilmente buttati via.

La zona viene ripulita, ma a che prezzo?

Ogni volta che è stata fatta una segnalazione all'amminsitrazione, la zona interessata da questo degrado è sempre stata ripulita, ma a che prezzo? Buttare via decine e decine di vestiti destinati al riutilizzo, a chi ne avrebbe realmente bisogno e non si sognerebbe mai di buttare sprecare neppure un calzino.

Humana People to People Italia

Perchè i cassoni gialli? Sono un'idea di Humana People to People Italia, organizzazione umanitaria politicamente indipendente e laica, nata nel 1998 per sostenere progetti di sviluppo nel Sud del mondo e azioni sociali e di sensibilizzazione in Italia.

Sul loro sito si legge che la raccolta degli abiti usati è affidata a Humana People to People Italia Società Cooperativa a r.l., che effettua il servizio in collaborazione con Humana People to People Italia onlus, avvalendosi di regolari autorizzazioni per lo stoccaggio, il trasporto e la lavorazione dei vestiti. L’intero utile dell’attività di raccolta, selezione e vendita di abiti usati della Cooperativa, come previsto dallo Statuto, è destinato al sostegno dei progetti sociali e ambientali di Hmana.

Sul sito è anche agile trovare i cassoni di Humana posizionati sul territorio, anche se a Lodi sembrerebbero essercene altri non segnalati nella cartina:

TORNA ALLA HOME

Seguici sui nostri canali