Diversi malori nella nottata SIRENE DI NOTTE

Soccorsi un uomo di 49 anni a Mortara, una donna di 34 anni a Sannazzaro e un 27enne a Chignolo Po. A Lodi in viale Italia malore per un 48enne.

Diversi malori nella nottata SIRENE DI NOTTE
13 Aprile 2018 ore 07:34

Diversi malori nella nottata hanno interessato i soccorritori del 118 un po’ in tutto il Pavese.

Diversi malori

Nella notte appena trascorsa le chiamate giunte ai centralini dell’Azienda Regionale Emergenza urgenza hanno riguardato principalmente malori. A Mortara, poco prima della mezzanotte e mezza, un’ambulanza della Croce Oro di Garlasco è intervenuta in via Strada Pavese 606. Soccorso un uomo di 49 anni presumibilmente per un malore. Dopo le prime cure sul posto l’uomo è stato trasportato al Beato Matteo di Vigevano per accertamenti.

Malore a Sannazzaro

Intorno alla mezzanotte soccorsa una 34enne in piazza Cesare Battisti a Sannazzaro de Burgondi. L’ambulanza della Croce Oro di Sannazzaro ha trasportato la giovane presso l’Ospedale Civile di Vigevano. Le sue condizioni sono buone. Sul posto anche la compagnia dei Carabinieri di Voghera per accertare quanto realmente accaduto.

Soccorso 27enne

Qualche minuto prima della mezzanotte soccorso un 27enne a Chignolo Po. Il giovane si trovava all’interno di un esercizio pubblico situato in via Carlo Alberto dalla Chiesa quando ha accusato un malore. Le sue condizioni sono apparse subito serie tanto che sul posto sono giunte due ambulanze. Il 27enne è stata immediatamente trasportato al vicino ospedale di Lodi. Le sue condizioni sono ritenute mediamente critiche.

Malore a Lodi

Anche nel Lodigiano durante la notte si è registrato un intervento da parte dei sanitari del 118 per malore. Poco dopo l’1.15 soccorso un 48enne lungo viale Italia a Lodi città. Un’ambulanza della Croce Rossa del capoluogo ha trasportato l’uomo presso l’ospedale cittadino per accertamenti. Le sue condizioni non destano preoccupazione.

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia