Cronaca
Lodi

Dai reati finanziari alle rapine: tre finiscono in manette

Un 30enne maltrattava madre e sorella

Dai reati finanziari alle rapine: tre finiscono in manette
Cronaca Lodi, 30 Giugno 2022 ore 12:30

Maltratta moglie e sorella: nei guai un 30enne

Nel corso dell’attività della Divisione Anticrimine volta al contrasto della violenza di genere, il questore di Lodi ha emesso un decreto di ammonimento nei confronti di un 30enne residente città: dallo scorso mese di aprile infatti il soggetto si è reso responsabile di aggressioni fisiche e verbali nonché di violenza psicologica nei confronti della madre e della sorella convivente.

Più volte tali condotte hanno portato all'intervento delle forze dell'ordine per ripristinare la calma, mettere in sicurezza le vittime ed impedire ulteriori reati.

Reati finanziari: nove anni di carcere

Nei giorni scorsi invece la Squadra Mobile ha dato esecuzione a due differenti provvedimenti del Tribunale di sorveglianza di Milano: il primo ha riguardato un 50enne residente a Lodi che dovrà espiare una pena di quasi nove anni di reclusione a seguito di una condanna perché ritenuto colpevole in via definitiva di reati associativi e finanziari.

Sette anni di reclusione per spaccio e rapina

Il secondo ha riguardato un uomo già affidato in prova ad una comunità terapeutica della provincia: l’Autorità Giudiziaria, dopo le segnalazioni giunte dalle forze dell'ordine circa le sue reiterate violazioni delle prescrizioni inerenti il programma extracarcerario, ha revocato il beneficio stesso. L'uomo è stato quindi condotto nel carcere di Lodi ove espierà una pena di sette anni e sette mesi di reclusione per  detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, porto abusivo di armi e rapina aggravata, commessi tra il 2013 ed il 2019 in Provincia di Milano.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter