Cronaca
vizzolo predabissi

Comparsa nella notte una Z a sostegno dell'invasione russa sul cartello comunale

Il gesto è stato compiuto di notte, lontano da sguardi indiscreti: alla luce del giorno invece, senza alcuna vergogna, quella lettera è stata cancellata.

Comparsa nella notte una Z a sostegno dell'invasione russa sul cartello comunale
Cronaca Alto Lodigiano, 06 Aprile 2022 ore 14:36

Una Z, quella dei carri armati russi che hanno invaso l'Ucraina portando con sé morte e devastazione, è comparsa su un cartello del comune di Vizzolo Predabissi. Un gesto compiuto nell'ombra e subito condannato dall'amministrazione comunale.

Comparsa nella notte una Z a sostegno dell'invasione russa

Già qualche giorno fa una mano ignota aveva dipinto delle "Z" in un comune di Cesane (Mi): ora lo stesso succede anche ad un passo dal confine lodigiano, dove qualcuno nella notte tra il 3 e il 4 aprile 2022 ha disegnato quella lettera proprio su uno dei cartelli del comune di Vizzolo Predabissi, quasi rivendicando un'idea condivisa, che condivisa assolutamente non è.

E lo fa capire forte e chiaro la sindaca Luisa Salvatori che ha postato l'immagine sui social con la didascali:

Vergogna!!!!
No alla guerra

Una condanna condivisa da molti utenti che hanno espresso chiaramente i proprio pensieri:

"Un gesto del genere non può che essere mosso da una profonda ignoranza e povertà d’animo. Più che vergogna, provo una gran pena.
(Mi sento di fugare i dubbi di alcuni: non credo si riferisca né alla Z di Zorro, né a Z la formica)"

"Disse un giorno Albert Einstein: "C'è una differenza tra genio e stupidità. Il genio ha dei limiti"... Pazzesco!"

"Che vergogna! Veramente… che schifo! Gentaglia!"

LEGGI ANCHE: Sui muri del Milanese spuntano a caratteri cubitali le "Z" dei carri armati russi

Scritta cancellata in poche ore

Nel giro di pochissimo la "Z" è stata cancellata con tanto di video e spiegazione inviata al sindaco:

"Ciao Luisa, ho voluto pulire la Z alla luce del sole, non perchè non avessi tempo questa sera ma perchè non volevo fare la stessa fine dei topi che l'hanno disegnato di notte per non farsi vedere. Si vergognavano evidentemente a farlo di giorno. Io non ho vergogna a togliere la Z maledetta".

 

Nel frattempo sono state avviate le indagini per risalire all'autore di questo spregevole gesto: gli inquirenti prenderanno visione delle telecamere di sicurezza situate in paese per individuare il responsabile che ha agito col favore delle tenebre.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter