NON è LA PRIMA VOLTA

Colpi d’arma da fuoco in centro per uccidere piccioni e colombi: pericolo per i cittadini FOTO

La denuncia di LAV per questa intolleranza che mette a rischio anche l’incolumità di persone e animali domestici.

Colpi d’arma da fuoco in centro per uccidere piccioni e colombi: pericolo per i cittadini FOTO
Pavese, 13 Maggio 2020 ore 11:14

Nel giro di pochi mesi due colombi uccisi con colpi d’arma da fuoco ad Arena Po, nell’oltre Pò pavese e poco distante dal confine Lodigiano . La LAV (Lega Anti Vivisezione) denuncia il grave episodio di intolleranza, che mette a rischio anche l’incolumità delle persone e degli animali domestici.

Spari ad Arena Po

Come riporta Prima Pavia, nei giorni scorsi, mentre passeggiava con il proprio cane in centro paese, una residente di Arena Po ha udito un boato esploso da molto vicino e pochi istanti dopo ha visto precipitare a terra ai suoi piedi un colombo, rimasto agonizzante sull’asfalto con una evidente emorragia.

La signora ha contattato la sede locale LAV Oltrepò Pavese, raccontando spaventata l’accaduto e chiedendo aiuto per soccorrere il piccione gravemente ferito.

“Il volatile è morto durante il trasferimento alla clinica veterinaria – dichiara LAV Oltrepò Pavese – la visita e la radiografia eseguite hanno evidenziato una lesione all’ala destra con escoriazione lacero contusa del fianco e una frattura a scoppio di radio e ulna, presumibilmente provocate da un’arma da fuoco”.

Non è il primo episodio

Non si tratta purtroppo del primo episodio di questo genere accaduto ad Arena Po, nel febbraio scorso infatti, poco prima del “lockdown” dovuto all’emergenza coronavirus, l’Associazione aveva ricevuto analoga segnalazione da parte di un’altra cittadina residente nella periferia del paese, che lamentava continui spari vicini alle case ed il ritrovamento di una carcassa di un colombo a pochi metri dalla propria abitazione, in zona periferica. Il referto dell’RX aveva in quel caso evidenziato la presenza di 4 pallini di piombo nell’addome e nel torace del volatile.

A rischio l’incolumità dei cittadini

Il reato di uccisione e maltrattamento di animali punisce “chiunque, per crudeltà o senza necessità” uccide o maltratta qualsiasi animale, compresi i volatili che coabitano nelle nostre città. “Si tratta di gesti estremamente gravi e pericolosi – commenta LAV Oltrepò Pavese – non solo chi ha sparato ha seriamente rischiato di ferire la passante o altre persone nelle proprie abitazioni, ma è anche assolutamente inaccettabile che per noia o fastidio, si esplodano colpi contro gli animali”.

Piani di contenimento ecologici

Diversi comuni della provincia di Pavia, fra cui Voghera e recentemente Stradella, hanno adottato piani di contenimento ecologici, con efficacia dimostrata per favorire l’allontanamento e il contenimento non cruento delle popolazioni di colombi in ambito urbano, l’uso improprio delle armi è a maggior ragione ingiustificato.

L’Associazione ha inviato formale segnalazione al Sindaco di Arena Po ed ai Carabinieri, richiedendo indagini volte ad individuare e punire i responsabili e di intensificare i controlli per l’incolumità delle persone e degli animali.

Di seguito le fotografia degli animali trovati privi di vita (immagini forti)

5 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia