Speranza per ripartire

Codogno Baseball ’67 al fianco di chi combatte contro il cancro: la foto per donare un sorriso

#squadramaniesorriso: una foto ufficiale a mani unite sotto il sorriso, in segno di vicinanza e sostegno.

Codogno Baseball ’67 al fianco di chi combatte contro il cancro: la foto per donare un sorriso
Basso Lodigiano, 23 Luglio 2020 ore 09:57

Grazie al dr. Alberto Tagliapietra, medico chirurgo responsabile del progetto Atleti al tuo fianco, iniziativa di sostegno e vicinanza del mondo dello sport alle famiglie che affrontano un tumore, il 21 luglio la squadra Codogno Baseball ’67 ha preso parte all’iniziativa #squadramaniesorriso con una foto ufficiale a mani unite sotto il sorriso, in segno di vicinanza e sostegno a chi combatte contro il cancro.

Mani unite per un abbraccio lontano

Come spiegato dagli stessi promotori di questa iniziativa, l’immagine vuole infondere forza e coraggio a chi sta combattendo battaglie silenziose ma ardue e difficili.

Un’immagine intensa con le mani unite e il sorriso sotto la mascherina, per portare il proprio messaggio di vicinanza e sostegno verso chi combatte contro un tumore maligno: questa la campagna #squadramaniesorriso di Atleti al tuo fianco a cui ha preso parte in questi giorni il Baseball Codogno ’67. I giaguari hanno risposto presente all’appello dell’iniziativa di Arenbì Onlus, che coinvolge tutto il mondo dello sport italiano al fianco di chi affronta una diagnosi di cancro. La squadra ha ricevuto la visita del dr. Alberto Tagliapietra, medico chirurgo fondatore del progetto, che ha incontrato i giocatori e lo staff spiegando loro l’importanza dell’attenzione verso le emozioni di pazienti e famiglie alle prese con un percorso oncologico. Dopo la consegna ad ogni tesserato dei volumi di Atleti al tuo fianco, con le interviste ai campioni dello sport italiano e i racconti della vita quotidiana con un tumore, tutta la squadra si è schierata per la foto a mani unite sotto il sorriso. Uno scatto per incoraggiare chi in un momento difficile si sente isolato e aspetta di ritrovare la luce della speranza per ripartire: una condizione che a Codogno si conosce bene e che permette a questo messaggio di acquisire ulteriore potenza di solidarietà.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia