Casalpusterlengo

Circolava in città senza copertura assicurativa, denunciato dagli Agenti

Continuano i controlli per contrastare le infrazioni al codice della strada.

Circolava in città senza copertura assicurativa, denunciato dagli Agenti
Casalpusterlengo, 22 Settembre 2020 ore 13:40

La Polizia Locale di Casalpusterlengo in questo periodo ha intensificato i controlli per contrastare le infrazioni al codice della strada in particolare sulle assicurazioni dei veicoli.

Circolava in città senza copertura assicurativa

Nei giorni scorsi la pattuglia motociclisti Repetti Matteo e Alex Ciulla ha sorpreso un cittadino egiziano di 50 anni residente in città che circolava a bordo della propria vettura sprovvisto della prescritta copertura assicurativa. Per il conducente dopo che la pattuglia ha accertato mediante la banca dati che l’assicurazione era scaduta da circa un mese è scattata la sanzione pecuniaria di oltre 800 euro ed il sequestro dell’autovettura. Come ricorda il Comandante Laura Chiesa per ottenere la restituzione della vettura bisogna pagare la sanzione e dimostrare di aver ripristinato la copertura assicurativa per almeno sei mesi, si tratta di una pratica che ha impegnato i motociclisti in un’attività di indagine preventiva e di gestione successiva cioè dalla visura della banca dati nazionale all’ accertamento e formalizzazione del sequestro del mezzo.

Il commento del sindaco Elia del Miglio

Come riferisce il Sindaco Elia Delmiglio i veicoli che circolano sulla pubblica via privi di copertura assicurativa rappresentano un rischio per tutti gli altri utenti della strada, infatti nella malaugurata ipotesi di incidente stradale si somplicano le pratiche di risarcimento, ecco perché abbiamo chiesto alla Polizia Locale di attenzionare questo fenomeno per cercare di contrastarlo e contribuire a garantire sicurezza alla circolazione stradale.

Elezioni comunali 2020 nel Lodigiano: eletti due nuovi sindaci donne

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia