Scuola in isolamento

Chiusa la scuola dell’Infanzia di Campo Marte fino (almeno) al 5 novembre 2020

Sei bambini sono risultati positivi al Covid.

Chiusa la scuola dell’Infanzia di Campo Marte fino (almeno) al 5 novembre 2020
Lodi, 26 Ottobre 2020 ore 16:07

Scuola dell’Infanzia di Campo Marte: chiusa dal 26 ottobre al 5 novembre 2020 per riscontro di 6 casi positivi al Covid-19.

Chiusa la scuola dell’infanzia di Campo Marte

A partire da oggi, lunedì 26 ottobre 2020, la scuola dell’Infanzia di Campo Marte rimarrà chiusa almeno fino al 5 novembre, dopo che sono stati riscontrati 6 casi positivi al tampone per il Covid-19 nelle due sezioni “verde” e “azzurra”.
In attesa di comunicazione ufficiale da parte di ATS Milano Città Metropolitana che non è ancora pervenuta alla scuola, la decisione è stata presa in via cautelativa dalla dirigente scolastica, Caterina Guerini, che ha ricevuto le segnalazioni di positività al tampone Covid-19 da parte delle famiglie e del personale scolastico.
La scuola di Campo Marte è frequentata da 42 bambini, divisi in due sezioni. Gli insegnanti sono otto di cui tre di sostegno, oltre a un’educatrice.
Gli alunni e il personale scolastico della sezione “azzurra” sono stati sottoposti alla misura di isolamento già a partire da giovedì 22 ottobre 2020 e potranno tornare in aula presumibilmente entro il 5 novembre, mentre la sezione “verde” rimarrà chiusa circa fino al 9 novembre, data entro la quale si prevede esaurito il periodo di quarantena.

La decisione della dirigente scolastica

“Siamo stati tempestivamente avvertiti della situazione dalla dirigente Guerini, che ringraziamo per la costante collaborazione e per aver avvisato le famiglie in modo altrettanto celere. Essendo venuta a conoscenza di alcuni casi di positività, la dirigente ha ritenuto opportuno disporre la chiusura prima della sezione “azzurra” e successivamente di quella “verde”. Per quanto la decisione di procedere alla completa, benché temporanea, sospensione delle attività in uno dei nostri istituti, il primo a Lodi, sia stata difficile e ci preoccupi, anche alla luce del crescente numero di contagi nelle nostre scuole, riteniamo che sia stata giusta e inevitabile in un contesto così delicato e rischioso per la salute dei nostri bambini e di conseguenza delle famiglie. Siamo consapevoli del sacrificio che nei prossimi giorni i genitori dovranno affrontare per la gestione dei figli a casa, ma certi che, una volta superato il periodo di quarantena, i piccoli potranno tornare a scuola e proseguire l’attività in un ambiente sicuro”, così il Sindaco Sara Casanova e l’assessore all’Istruzione Giusy Molinari.

Trovato in casa il corpo senza vita di un 29enne: a dare l’allarme la fidanzata

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia