Cronaca
Lite in strada

Chiede a un gruppo di giovani di non fare rumore: uno, 17 anni, gli spacca la mandibola

Il minorenne, incensurato, è stato denunciato.

Chiede a un gruppo di giovani di non fare rumore: uno, 17 anni, gli spacca la mandibola
Cronaca Lodi, 23 Agosto 2022 ore 09:05

Lite in strada a Lodi: un 17enne denunciato dopo aver aggredito a pugni in faccia un uomo.

La lite in strada

La scorsa notte, durante l'attività di controllo del territorio, potenziata nel periodo estivo per prevenire la commissione di reati in genere, una volante della Questura di Lodi ha notato in un gruppo di persone intente a discutere animatamente.

L'attenzione degli agenti è stata subito catturata da un ragazzo che sferrava con forza un pugno al volto di un altro soggetto più adulto.

Gli operanti sono prontamente intervenuti, evitando che l'aggressione sfociasse in conseguenze peggiori, e permettendo di ricostruire quanto accaduto con immediatezza. Nello specifico, un uomo, disturbato dalla confusione provocata nella tarda notte da quel gruppo di ragazzi, sarebbe sceso dal suo appartamento al fine di redarguirli ed intimandogli di andare altrove.

Frattura della mandibola

Uno di questi, stizzito per il rimprovero ricevuto, avrebbe inveito contro l'uomo generandone un alterco sfociato in un violento colpo al viso che ne provocava la parziale frattura della mandibola, accertata nel corso della notte dal pronto soccorso di Lodi e giudicata guaribile in 30 giorni.

Denunciato

L'aggressore, minorenne ed incensurato, era privo di documenti di identificazione al seguito, tanto che nel corso della notte gli sono stati forniti da un familiare contattato per mezzo degli agenti.

Prima che questo arrivasse, il minore si è presentato con una identità parzialmente diversa da quella reale e al termine dell'intervento, è stato indagato in stato di libertà e denunciato alla Procura dei Minori di Milano per il reato di lesioni gravi e di falsa attestazione sulle proprie generalità, poiché al controllo degli operanti, forniva dati non veritieri.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter