Cronaca
Impossibilitato a procedere

Bloccato da un forte dolore a una gamba, fungaiolo tratto in salvo dal Soccorso Alpino

L'uomo, un 60enne residente a Casalpusterlengo, è stato soccorso nella zona del Lago Nero, in provincia di Piacenza.

Bloccato da un forte dolore a una gamba, fungaiolo tratto in salvo dal Soccorso Alpino
Cronaca Casalpusterlengo, 08 Settembre 2022 ore 15:22

Soccorso fungaiolo con trauma ad un arto: l'uomo, 60 anni di Casalpusterlengo, si trovava in una zona impervia ed stato necessario verricellarlo per portarlo all'ambulanza.

Fungaiolo con dolore a un arto

La stazione del Soccorso Alpino Monte Alfeo è intervenuta nel pomeriggio di martedì 6 settembre 2022, per un recupero e soccorso ad un fungaiolo che ha manifestato un forte dolore all’arto inferiore.

L’uomo, di una sessantina di anni di Casalpusterlengo (LO), si trovava con un amico piacentino in zona Lago Nero (PC), fuori sentiero su una sassaia, alla ricerca di funghi quando ha accusato un forte dolore e si è bloccato il ginocchio che gli ha impedito i movimenti e la possibilità di proseguire.

L’amico ha contattato i soccorsi (con difficoltà perché il telefono faticava a prendere campo) senza riuscire ad inviare le coordinate corrette per cui i tecnici del Saer dell’Alfeo (più una squadra della stazione Monte Orsaro che si è mobilitata ma poi è rientrata perché deviata su un altro intervento), che subito si sono mobilitati per l’intervento, sono giunti in un punto errato.

Tratto in salvo

I due sono stati visti in difficoltà da un passante, sempre fungaiolo, che ha prestato loro il telefono e li ha supportati nell’invio delle coordinate corrette per cui i tecnici, che si trovavano a una ventina di minuti dal target, sono riusciti a giungere sul posto. Nel frattempo, dato il punto impervio in cui si trovavano i fungaioli, è stato attivato l'elicottero Drago dei Vigili del Fuoco che è giunto sul posto ed ha verricellato l’infortunato con il supporto della squadra di terra.

L’uomo è stato trasportato a Ferriere (PC) dove ad attenderlo c’era l’ambulanza per le prime cure. L’amico del 60enne nel frattempo è stato scortato dalla squadra dei tecnici Saer al Passo dello Zovallo dove aveva lasciato l’auto.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter