San Giuliano Milanese

Arrestato 25enne per l’omicidio di una donna strangolata in casa

Il presunto omicida è stato fermato questa mattina alle porte di Milano.

Arrestato 25enne per l’omicidio di una donna strangolata in casa
Alto Lodigiano, 18 Novembre 2020 ore 10:28

Nella mattinata di oggi, 18 novembre 2020, la Omicidi della Squadra mobile di Milano, supportata dal commissariato di Porta Genova, ha arrestato a San Giuliano Milanese un 25enne egiziano, irregolare sul territorio nazionale, ritenuto essere l’autore dell’omicidio di una 45enne avvenuto lo scorso 28 aprile 2020.

Il ritrovamento del cadavere

L’arresto di questa mattina, condotto su ordine dell’ordinanza del gip del Tribunale di Milano, è arrivato a conclusione di una serrata attività di indagine partita il 29 aprile, giorno in cui venne ritrovato il cadavere della vittima da un amico che insospettitosi dal silenzio della donna si era recato presso la sua abitazione facendo la macabra scoperta e dando subito l’allarme.

La fuga e l’indagine

Nonostante apparentemente non vi fossero segni di strozzamento, l’autopsia eseguita sul corpo della vittima ha potuto rilevare la rottura bilaterale dei cornetti tiroidei, dovuta ad asfissia meccanica da compressione determinata da un’azione violenta di altra persona: inequivocabile segno di strangolamento volontario.

Sulla base dei risultati autoptici è immediatamente partita la caccia all’uomo che grazie alla visione delle videoregistrazioni della zona ha portato all’identificazione del possibile colpevole, datosi alla fuga subito dopo l’omicidio. La polizia milanese ha peraltro potuto accertare anche una conversazione WhatApp nella quale veniva stabilito l’orario e il luogo d’incontro tra i due, dal quale la 45enne non ne sarebbe uscita viva.

I vari indizi dell’indagine hanno così portato all’arresto questa mattina del 25enne, ritrovato a San Giuliano.

LEGGI ANCHE: 

21enne perde il controllo dell’auto e finisce nel fosso FOTO

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia