Aria irrespirabile e smog, Lodi ne esce male: Passerini corre ai ripari

Passerini punta a un tavolo tecnico permanente in collaborazione con tutti i sindaci del Lodigiano.

Aria irrespirabile e smog, Lodi ne esce male: Passerini corre ai ripari
Cronaca Lodi, 17 Gennaio 2019 ore 09:46

Lodi sarebbe infatti fra le città più inquinate secondo il rapporto di Legambiente.

Aria irrespirabile per 164 giorni

Il report realizzato da Legambiente analizzando i dati del 2017 pone l’accento sulla gravissima situazione che attanaglia la Pianura Padana. Nel 2017 in ben 39 capoluoghi di provincia italiani è stato superato, almeno in una stazione ufficiale di monitoraggio di tipo urbano, il limite annuale di 35 giorni per le polveri sottili con una media giornaliera superiore a 50 microgrammi/metro cubo. Le prime posizioni della classifica sono tutte appannaggio delle città del nord, a causa delle condizioni climatiche che hanno riacutizzato l’emergenza nelle città dell’area del bacino padano. Lodi figura fra le cittadine in emergenza da maglia nera.

Intervento di Passerini

Il presidente della Provincia Francesco Passerini ha chiesto la collaborazione dei sindaci per creare un tavolo permanente in grado di coordinare iniziative e affrontare questioni come il blocco del traffico, oltre a promuovere una verifica delle centraline per il monitoraggio dello smog.

LEGGI ANCHE: Festa di San Bassiano: tutti gli eventi in città

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli