Cronaca
Guardamiglio / Corno Giovine

Anziane truffate dai finti tecnici: spariti ori per migliaia di euro

Solita tecnica: riporre i preziosi in un sacchetto, poi i ladri li arraffano e svaniscono nel nulla

Anziane truffate dai finti tecnici: spariti ori per migliaia di euro
Cronaca Lodi, 21 Settembre 2022 ore 12:26

Una 70enne e una 85enne nel mirino dei truffatori che riescono a fuggire con una borsina piena di preziosi.

"Dobbiamo fare dei controlli"

La tecnica è sempre quella: presentarsi a casa di un anziano o di un'anziana, meglio ancora se vita sola, fingendosi tecnici del gas come anche dell'acqua o dell'energia elettrica oppure di qualsiasi altro servizio pubblico.

E, una volta in casa, i truffatori procedono con la solita messinscena: chiedere al malcapitato anziano di turno di mettere da parte (in un sacchetto o nei casi estremi addirittura in frigorifero) ori e preziosi affinché non si rovinino durante i controlli. Poi l'ultima fase: distraggono la vittima, arraffano il sacchetto contenente gli ori e poi si allontanano quanto più in fretta possibile con il bottino.

Due novi episodi

Nella giornata di ieri tra Guardamiglio e Corno Giovine si sono verificati altri due episodi di truffe e furti agli anziani. A finire nella rete dei malviventi, a Guardamiglio è stata una donna di 70 anni; a Corno Giovine, invece, una donna di 85 anni.

In entrambi i casi la coppia di malviventi - molto probabilmente sempre la stessa coppia ad entrare in azione ai danni delle due anziane - ha finto di dover eseguire qualche controllo sugli impianti idrici. E poi, dopo aver addirittura spruzzato nell'aria uno spray dall'odore particolare per rendere più credibile tutta la messinscena, hanno chiesto alle due donne di riporre gli ori in un sacchetto per proteggerli durante i controlli.

La fuga e l'allarme ai carabinieri

A quel punto il gioco era praticamente fatto: la coppia di malviventi ha distratto la propria vittima e, una volta arraffato il sacchetto contenente gli ori, i due truffatori se ne sono andati quanto più rapidamente possibile.

Una volta che le due anziane si sono rese conto dell'accaduto hanno chiamato parenti e carabinieri che ora stanno svolgendo le indagini del caso.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter