Cronaca
Tragedia

Anoressia killer: ragazza di 17 anni muore in ospedale

La giovanissima era stata ricoverata già in condizioni critiche. A nulla sono valsi gli sforzi dei medici per salvarle la vita. Le condoglianze alla famiglia.

Anoressia killer: ragazza di 17 anni muore in ospedale
Cronaca Lodi, 27 Novembre 2021 ore 10:10

Ragazza di 17 anni muore in ospedale per anoressia. Poche righe in cronaca per descrivere un dolore immenso, capace di spezzare il cuore più forte e resistente, in grado di spaccare l'esistenza di chiunque genitori in primis.

Una ragazza di 17 anni di Somaglia (Lodi) è morta per anoressia. La terribile tragedia si è consumata nel suo ultimo atto all'Ospedale Maggiore di Lodi, dove la giovane è stata ricoverata in condizioni già molto gravi. Aveva 17 anni e di lei non è stato diramato alcun dato a tutela della privacy della famiglia già provata da questa indicibile tragedia. A quanto riporta l'affidabile agenzia giornalistica Ansa, pare che la diciassettenne soffrisse di questo maledetto disturbo (che poi si trasforma in malattia) da qualche anno. Quando è arrivata in ospedale a Lodi era già gravissima, come hanno detto alla direzione dell'Asst lodigiana. I medici, dopo averla accolta in Pronto Soccorso, l'hanno ricoverata immediatamente nel reparto di Pediatria due giorni fa.

Hanno tentato disperatamente di salvarla anche con nutrizioni forzate come le flebo, ma ogni tentativo di farla riprendere è risultato vano. Il suo giovane e innocente cuore ha cessato di battere ieri. Al lutto della famiglia si unisce senza remore l'intera redazione del portale PrimaLodi con le più sentite condoglianze.

Anoressia killer dunque, una ragazza di 17 anni è morta in ospedale a Lodi dopo anni di sofferenze.

In Italia i numeri di questo disturbo alimentare che può condurre anche alla morte sono davvero impressionanti: circa tre milioni di persone ne soffrono nel nostro paese. L'anoressia è un difetto di percezione e di impostazione mentale che fa credere di essere troppo grassi/grasse causando un graduale e irrefrenabile rifiuto del cibo. Si arriva a nutrirsi solo di liquidi: alcune persone che ne soffrono forme gravi pesano meno di 35 chili e, se provano a mangiare normalmente, poi vomitano. Le donne ne sono più colpite e il picco peggiore si registra nella fascia d'età tra i 14 e i 21 anni.