Aggiudicati i lavori per la realizzazione del "Progetto Colleg’Adda"

Il progetto, ammesso al finanziamento regionale, si prefigge di collegare Lecco a Lodi e poi a Cremona.

Aggiudicati i lavori per la realizzazione del "Progetto Colleg’Adda"
Lodi, 02 Aprile 2019 ore 11:00

"Progetto Colleg’Adda": aggiudicazione dei lavori per la realizzazione del progetto, ammesso al finanziamento regionale, che si prefigge di collegare Lecco a Lodi e poi a Cremona incentivando sia la mobilità ciclistica sistematica, sia quella di valenza turistico-ambientale.

Il "Progetto Colleg’Adda"

Con decreto n. 6985 del 15.07.2016 della DG Infrastrutture per la mobilità della Regione Lombardia, il progetto Colleg'Adda è stato ammesso al finanziamento regionale POR FESR 2014-2020 del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale – Asse IV – Misura Mobilità ciclistica.

Il progetto Colleg’Adda nasce per dare una definizione completa al tracciato ciclistico regionale n.3, che collega Lecco a Lodi e fino a Cremona, raccordandolo con altri percorsi comunali per incentivare sia la mobilità ciclistica sistematica, sia quella di valenza turistico-ambientale. In città, oltre a realizzare alcune piste ciclabili tra cui quella che insisterà sul Viale delle Rimembranze, verranno realizzate due passerelle ciclopedonali: la prima su via Sforza, per collegare la Stazione FF.SS. al Polo universitario e la seconda sulla roggia Bertonica, per collegare la città con le piste cilabili che percorrono il canale Muzza.

I fattori positivi del progetto

I risultati positivi del progetto sono riconducibili ad alcune importanti tematiche della vita dei cittadini:
- l'aumento degli spostamenti casa-lavoro attraverso la creazione di nuovi collegamenti ciclabili;
- la segnalazione dei percorsi urbani;
- la messa in sicurezza dei tratti ciclabili;
- la creazione di collegamenti ciclabili sicuri e diretti verso i nuovi centri di lavoro;
- l'ampliamento dei percorsi ciclo-turistici.

La ciclomobilità a Lodi

Questi obbiettivi risultano di particolare interesse in quanto a Lodi si è sempre registrato un diffuso utilizzo della bicicletta, tanto che negli ultimi otto anni si è investito molto sul tema della ciclomobilità non solo per il tempo libero, ma anche negli spostamenti  sistematici (casa-scuola e casa-lavoro), come alternativa ecologica ai mezzi motorizzati pubblici e privati.

Innanzitutto sono state realizzate numerose piste ciclabili: dal 1997 al 2005 la loro estensione è triplicata passando da 6.850 metri a 21.404metri, ed in particolare dal 2003 si è avuto un deciso incremento (+50%). Questi interventi fanno parte di un piano più generale che prevede la creazione di un sistema di piste di collegamento dei diversi quartieri tra loro e con il Centro storico e la Stazione F.FSS. per arrivare al dato di 39 km del 2014.

Gli obiettivi per il 2020

L'obiettivo è nel 2020 totalizzare il 15% degli spostamenti in città effettuati in bicicletta (il rilievo effettuato nell'autunno 2010 attesta l'8%). Tale incremento degli spostamenti in bicicletta dall'8% al 15% va di pari passo con una riduzione prevista dei chilometri percorsi in macchina di 11.730.268 km, corrispondenti a circa 1.877 t/a di CO2 risparmiate. I fattori attraverso i quali misurare il processo di cambiamento saranno:
- la realizzazione di infrastrutture a funzione ciclabile;
- il numero di km. di piste ciclabili riqualificate;
- il numero di servizi attivati e utenti raggiunti per i sistemi di parcheggio già oggi realizzati;
- il grado di riempimento dei parcheggi biciclette;
- il numero di iscritti al bike sharing.

Aggiudicati i lavori

“Con l'aggiudicazione della procedura di gara per l'affidamento dei lavori di realizzazione del Progetto Colleg'Adda è stata individuata la società che nel corso delle prossime settimane darà il via ai cantieri per l'esecuzione delle opere. Si tratta dell'impresa Valbasento Lavori S.r.l. che con un ribasso del 25,25% ha avanzato l'offerta più vantaggiosa rispetto all'importo dei lavori posti a base di gara che era di 971.020,97 euro. In seguito alla stipula del contratto si potrà così avviare la fase operativa che prevede la realizzazione di 6 chilometri di nuovi percorsi ciclabili e l'adeguamento e messa in sicurezza di altri 12 già esistenti.
Le opere, finanziate al 70% da Regione Lombardia, consentiranno tra l'altro di definire su scala cittadina l'itinerario del Percorso Regionale Adda di valenza nazionale e la relazione tra questo e gli altri percorsi cittadini, attraverso un investimento molto significativo sulle infrastrutture a servizio della mobilità sostenibile” così l'assessore alla Viabilità Alberto Tarchini.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter