Al via i lavori di riqualificazione dell’Aula studio di Villa Braila

In prospettiva anche un ampliamento. L'assessore ai Lavori pubblici, Claudia Rizzi, fa il punto.

Al via i lavori di riqualificazione dell’Aula studio di Villa Braila
Lodi, 02 Aprile 2019 ore 08:29

Al via i lavori di riqualificazione dell’Aula studio di Villa Braila e in prospettiva anche un ampliamento: Claudia Rizzi, assessore ai lavori pubblici, fa il punto sui lavori iniziati già da qualche giorno.

Villa Braila: i lavori di riqualificazione

“Le sale dell’Aula studio di Villa Braila richiedono da tempo interventi di manutenzione che sono stati ripetutamente segnalati dagli utenti. Abbiamo quindi voluto dare una prima risposta alle esigenze espresse dagli studenti, in particolare gli universitari, che sono i principali fruitori di questo servizio, molto apprezzato”.

E’ l’assessore ai Lavori pubblici Claudia Rizzi a fare il punto sui lavori di riqualificazione dell’Aula studio, già partiti da alcuni giorni con la sistemazione degli arredi. L’incarico per la riparazioni dei tavoli, in tutto una trentina, è stato affidato a un tecnico specializzato del Comune. Nelle prossime settimane si procederà anche alla sostituzione delle sedie ammalorate e ad incrementarne il numero.

“Abbiamo commissionato preventivi sia sui serramenti, per il restauro e la possibile elettrificazione degli oscuranti esterni, sia per dotare la porta di accesso ai servizi igienici interni alla villa di un dispositivo che consenta l’utilizzo riservato ai soli utenti dell’Aula studio - spiega l’assessore Rizzi -. Siamo già in grado di stimare i costi per l’intervento di elettrificazione che ammontano complessivamente a circa 15mila euro, un investimento su cui porteremo avanti le dovute valutazioni. In attesa di individuare la soluzione più soddisfacente, garantiremo la manutenzione delle tapparelle per rimetterle correttamente in funzione”.

I servizi igienici esterni che hanno subito atti di vandalismo, per cui il Comune ha sporto denuncia contro ignoti, saranno oggetto di manutenzione (riparazione o sostituzione dei sanitari, delle porte e delle serrature), con una spesa pari a circa 1500 euro. E' inoltre concluso il progetto per la realizzazione di una rampa per l’accesso dei disabili all’immobile che verrà inoltrato alla Soprintendenza per il parere preliminare che consentirà di dare il via ai lavori.

L’intervento più significativo è previsto sui pavimenti:

“Entro la fine della primavera procederemo al rifacimento del parquet. Nel periodo di posa della nuova pavimentazione, circa due settimane, l’Aula studio rimarrà necessariamente chiusa al pubblico, daremo quindi comunicazione preventiva al pubblico”.

In previsione anche un ampliamento

L’assessore alla Cultura Lorenzo Maggi anticipa inoltre che agli utenti dell’Aula studio si intende fornire un servizio aggiuntivo:

“A gennaio, in una conferenza stampa programmata insieme ai ragazzi dell’Associazione InBibLo (nata nel 2014 per rendere maggiormente fruibile l’Aula studio, ndr), avevo annunciato le modifiche degli orari di apertura, con ampliamento dalle 9 alle 19, sette giorni su sette, e il passaggio di consegne da InBibLo alla custode di Villa Braila per garantire aperture e chiusure domenicali. In quell’occasione avevo anche dichiarato l’intenzione di ingrandire gli spazi aperti al pubblico. Abbiamo chiesto e ottenuto la collaborazione del Consorzio lodigiano per i Servizi alla Persona, che gestisce una sala riunioni al piano terra di Villa Braila, per mettere questo ambiente stabilmente a disposizione dei ragazzi, offrendo così un ulteriore servizio che speriamo possa essere apprezzato”.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter