Lodi

Al parco Margherita Hack trovata marijuana nascosta in un tronco FOTO

“Kato”, giovane Pastore poliziotto, ha setacciato tutti i parchi.

Al parco Margherita Hack trovata marijuana nascosta in un tronco FOTO
Cronaca Lodi, 17 Agosto 2020 ore 16:48

I Carabinieri della Compagnia di Lodi hanno organizzato ed eseguito, nell’ambito di un servizio disposto dal superiore Comando Interregionale “Pastrengo” la sera e notte fra il 14 e 15 di agosto, un’importante azione di controllo ad “alto impatto” mirato nei Comuni di Lodi e Cavenago d’Adda, con protagonisti i Carabinieri delle Stazioni indicate, rinforzate da militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, i Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro e i Carabinieri del Nucleo Cinofili di Casatenovo (LC).

Utilizzata l’unità cinofila

Complessivamente il dispositivo ha previsto l’impiego di 7 pattuglie e l’obiettivo è stato quello di prevenire e reprimere fenomeni della guida in stato di ebbrezza alcolica, sotto l’effetto degli stupefacenti e incentivare il rispetto delle misure “Anticovid”, con particolare attenzione in Lodi ai parchi cittadini, ai luoghi di aggregazione giovanile e al lungo Adda. In queste aree è stato fondamentale il fiuto dell’unità cinofila – cane “Kato”, giovane Pastore Tedesco, il quale ha setacciato tutti i parchi, lungo Adda e aree a ridosso della Stazione ferroviaria di Lodi, rinvenendo nel parco pubblico “Margherita Hack”, occultato sotto un tronco un sacchetto contenente grammi 10 di sostanza stupefacente tipo marijuana, sottoposta a sequestro in attesa delle determinazioni prefettizie. In quest’ultimo parco erano presenti, in una zona lontana dal rinvenimento, circa 20 stranieri richiedenti asilo tutti controllati e risultati in regola con l’attuale disciplina sugli stranieri.

3 foto Sfoglia la gallery

2 ubriachi alla guida

Purtroppo due soggetti sui 13 controllati, sono risultati ubriachi alla guida. I Carabinieri della Stazione di Cavenago d’Adda, hanno infatti riscontrato che M.G. 26enne di San Colombano al Lambro, fermato mentre era alla guida dell’autovettura di proprietà, sottoposto ad alcoltest veniva riscontrato con tasso alcolico pari a 1,93 g/l. Conseguentemente la patente di guida veniva ritirata, mentre l’autovettura sottoposta a sequestro amministrativo per la successiva confisca.
I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno invece controllato M.F., 47enne di Pieve Fissiraga, mentre era alla guida dell’autovettura di proprietà, Lancia Y e sottoposta ad alcoltest veniva riscontrata con tasso alcolico pari a 1,72 g/l. Anche in questo caso la patente di guida veniva ritirata, mentre l’autovettura era sottoposta a sequestro amministrativo per la successiva confisca.

69enne denunciato per ubriachezza molesta

Gli stessi carabinieri del NORm, hanno sanzionato per ubriachezza molesta C.C. 69enne di Lodi Vecchio, il quale in evidente stato di alterazione dovuto all’assunzione di sostanze alcoliche molestava i propri condomini nottetempo.
Una squadra del dispositivo, unitamente ai Carabinieri dell’Ispettorato del Lavoro di Lodi hanno sottoposto a controllo diversi esercizi pubblici del capoluogo e dei paesi limitrofi, al fine di verificare il rispetto delle normative a tutela della salute dei lavoratori e delle misure di contenimento del covid-19. I controlli sono stati particolarmente proficui nel dimostrare il buon rispetto delle normative di settore da parte di 5 esercenti, nei confronti dei quali non sono state elevate sanzioni, mentre in un esercizio di Cornegliano Laudense veniva accertato il mancato rispetto del D.P.C.M. dell’11 giugno 2020 e successive modifiche, in quanto il personale addetto alla somministrazione degli alimenti non faceva uso dei dispositivi di protezione individuali obbligatori, prevendendo per il titolare una sanzione amministrativa di un importo pari ad euro 400,00.

LEGGI ANCHE: Incendio a Sant’Angelo Lodigiano, in fiamme il porticato di un’abitazione FOTO

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità