Cronaca
ZONA ROSSA

Agos sospende i pagamenti per i clienti della zona rossa

Con questa iniziativa Agos vuole testimoniare la propria vicinanza alle famiglie in un momento di difficoltà.

Agos sospende i pagamenti per i clienti della zona rossa
Cronaca Basso Lodigiano, 04 Marzo 2020 ore 09:30

Agos - in occasione delle recenti misure straordinarie previste dalle autorità – intende adottare
iniziative concrete di sostegno ai propri clienti residenti nella cosiddetta “zona rossa”, per testimoniare la propria vicinanza alle famiglie in un momento di difficoltà.

L'iniziativa per i residenti della zona rossa

I clienti che risiedono nei territori all’interno della “zona rossa” possono richiedere la sospensione per un mese del pagamento della rata dei finanziamenti in essere con Agos per la prima scadenza utile (nella regione Lombardia comuni di Bertonico, Casalpusterlengo, Castelgerundo, Castiglione d’Adda, Codogno, Fombio, Maleo, San Fiorano, Somaglia, Terranova dei Passerini; nella Regione Veneto: comune di Vò).

Come ottenere la facilitazione?

Per richiedere questa facilitazione è sufficiente telefonare al Servizio Clienti al numero 800-129010 (sia da rete fissa che da rete mobile) che potrà fornire tutte le informazioni e l’assistenza necessaria per valutare la possibilità di accedere a tale agevolazione e predisporre la domanda di sospensione della rata.

Agos nella zona rossa

Agos ha affrontato da subito in maniera responsabile e proattiva questa situazione straordinaria, tutte le nostre filiali hanno continuato la normale operatività, ad eccezione di quelle localizzate nelle aree interessate dalle ordinanze, consentendo come sempre ai nostri clienti l’alternativa di gestire la propria domanda di finanziamento in remoto attraverso il nostro sito, totalmente on line o con il supporto di un nostro consulente.
I dipendenti dell’azienda – soprattutto per la sede di Miano Greenlife280 - hanno potuto utilizzare lo smart working già dal 24 febbraio scorso, assicurando continuità e qualità del lavoro.

TORNA ALLA HOME

Seguici sui nostri canali