Menu
Cerca

Addio a Monsignor Mario Ferrari: 96 anni dalla parte dei più deboli

Da tempo malato, si era ritirato da alcuni mesi presso la casa della sorella a Lodi Vecchio, suo paese d'origine.

Addio a Monsignor Mario Ferrari: 96 anni dalla parte dei più deboli
Lodi, 27 Dicembre 2019 ore 16:35

Si è spento monsignor Mario Ferrari all’età di 96 anni anni. Da tempo malato, si era ritirato da alcuni mesi presso la casa della sorella a Lodi Vecchio, suo paese d’origine.

La carriera clericale di Don Mario Ferrari

Don Mario Ferrari era nato il 6 febbraio 1924, diventando sacerdote nel 1947. Nel corso della sua lunga carriera clericale è stato viceparroco a Graffignana dal ’47 al 52, per poi trasferirsi in Belgio tra il ’52 e il ’62, missionario tra gli emigranti italiani che lì lavoravano in miniere. Nel Lodigiano in molti lo ricordano anche per essere stato parroco a Borgo San Giovanni dal ’62 al 71, ricoprendo anche il ruolo spesso indesiderato di cappellano in carcere dal 74 al 2005. Dall’85 al 2002 è stato cappellano del Carmelo di Lodi, concludendo la sua vocazione come canonico della cattedrale di Lodi fino ad oggi.

Fondò la Casa dell’accoglienza di Lodi

Si è sempre contraddistinto per il cuore grande, che buttava ogni oltre ostacolo per poter aiutare davvero gli ultimi e i più deboli. Fu il fondatore della prima Casa dell’accoglienza di Lodi, che inizialmente si trovava in via Fanfulla per poi essere trasferita in via San Francesco. Per 21 anni è stato anche direttore de “Il cittadino”.

Nell’ultimo periodo era impegnato anche con l’associazione Mane nobiscum che si occupa di insegnare l’italiano a un gruppo di giovani africani.  Il problema dei migranti era per lui importante, negli ultimi anni si era sporcato le mani in prima persona per risolverlo e accoglierli.

L’ultimo saluto a don Mario Ferrari

I funerali di Don Mario Ferrari si terranno Lunedi 30 Dicembre alle ore 10 presso la Chiesa Parrocchiale di Lodi Vecchio.

TORNA ALLA HOME