aiuti comunali

Accompagnamento sociale ed economico, 47 cittadini aiutati dal Comune di Lodi

Il Fondo Anticrisi previsto per quest'anno ammonta a 120.000 euro.

Accompagnamento sociale ed economico, 47 cittadini aiutati dal Comune di Lodi
Cronaca Lodi, 02 Dicembre 2020 ore 09:26

Sono 47 i cittadini di Lodi per cui sono già stati attivati o partiranno nelle prossime settimane altrettanti percorsi di accompagnamento sociale ed economico, promossi in collaborazione con le realtà del Terzo Settore e parrocchie che hanno aderito al progetto comunale Attiva-Lo.

Progetto Attiva-Lo 2020: partono i percorsi di accompagnamento

L’iniziativa è sostenuta con le risorse straordinarie del Fondo Anticrisi, che quest’anno ammontano a 120.000 euro, stanziate dall’Amministrazione comunale per rispondere agli effetti della crisi socio-economica generata dall’emergenza sanitaria.

I beneficiari sono soggetti in condizioni di difficoltà economica, segnalati agli operatori del Servizi sociali, a cui sarà garantito un contributo mensile massimo di 500 euro, fino a 10 mesi, con un impegno massimo di 20 ore alla settimana di volontariato. Complessivamente i percorsi si svilupperanno su 274 mensilità, per una durata media di quasi 6 mesi ciascuno e di 2550 euro erogati per ogni beneficiario.
Le realtà accoglienti sono 13:

  • Associazione “Pierre-Lotta all’esclusione sociale”,
  • Fondazione “Casa della Comunità”,
  • Parrocchia di San Lorenzo Martire,
  • Parrocchia di Santa Maria della Clemenza e San Bernardo,
  • Polisportiva Oratorio San Gualtero, Cooperativa Sociale “Il Mosaico Servizi”,
  • Associazione “Tuttoilmondo”, Associazione “Comunità il Gabbiano”,
  • Cooperativa Sociale “Famiglia nuova”,
  • Associazione Progetto insieme,
  • Caritas Lodigiana,
  • Movimento per la Lotta contro la Fame nel Mondo,
  • Gap Lodigiano.

Il volontariato possibile

Le attività per le quali sono stati principalmente richiesti servizi di volontariato sono relative a interventi di pulizia, manutenzione e giardinaggio, preparazione e distribuzione dei pasti, assistenza al doposcuola, giardinaggio e distribuzione beni di prima necessità.

“Anche quest’anno il Fondo Anticrisi offre l’opportunità di avviare percorsi di reinserimento per chi vive una situazione di difficoltà. Le risorse messe a disposizione con il Progetto Attiva-lo, rispetto agli anni 2018 e 2019, sono quadruplicate, nel tentativo di dare supporto alle persone più duramente colpite dagli effetti dell’emergenza sanitaria. La risposta del Terzo Settore alla richiesta di collaborazione promossa dal Comune è stata generosa, tanto che ci permetterà di garantire a una cinquantina di persone un aiuto economico concreto, strettamente connesso all’impegno richiesto ai beneficiari di prestare azioni di volontariato utili alla comunità, con l’auspicio che sia quindi anche un’occasione educativa e di attivazione delle persone coinvolte”, così l’assessore alle Politiche sociali Mariagrazia Sobacchi.

LEGGI ANCHE:

Vaccini antinfluenzali, approvata richiesta rimborsi: “Maggioranza certifica il fallimento della Regione”

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità